Combattere la sedentarietà prima dei 65 anni per avere il cuore in salute

Combattere la sedentarietà prima dei 65 anni per avere il cuore in salute
Tempo di lettura: 2 minuti

L’esercizio fisico può ridurre o invertire i danni del cuore associati alla prolungata serietà, aiutando a prevenire il rischio di futuri scompensi cardiaci.

Lo studio condotto dai cardiologi dell’UT Southwestern e del Texas Health Resources e pubblicato sulla rivista Circulation spiega inoltre che tipo di attività fisica è consigliata e l’età giusta per “convertirsi” al movimento.

Secondo le scoperte infatti per trarre il maggior beneficio l’esercizio fisico dovrebbe iniziare prima dei 65 anni, quando il cuore apparentemente mantiene una certa plasticità e capacità di rimodellarsi.

Le considerazioni

Sulla base di una serie di studi condotti dal nostro team negli ultimi 5 anni, questa ‘dose’ di esercizio è diventata la mia ricetta di vita“, ha detto l’autore senior Dr. Benjamin Levine, Direttore dell’Istituto e Professore di Medicina Interna presso UT Sud. “Penso che le persone dovrebbero essere in grado di farlo come parte della loro igiene personale, proprio come lavarsi i denti e fare una doccia.”

L’attività fisica

Il regime di esercizio ha incluso l’allenamento aerobico da quattro a cinque volte a settimana, generalmente in sessioni da 30 minuti, oltre a riscaldamento e raffreddamento.

Lo studio

I 50 partecipanti allo studio hanno iniziato con tre sessioni di allenamento moderate di 30 minuti per i primi 3 mesi raggiungendo il picco a 10 mesi quando sono stati aggiunti due intervalli aerobici ad alta intensità.

Sono stati divisi in due gruppo: uno ha ricevuto due anni di esercizio fisico supervisionato mentre l’altro, di controllo, ha partecipato allo yoga e all’equilibrio.

I risultati

Alla fine dello studio di due anni, quelli che si sono esercitati hanno mostrato un miglioramento del 18% del loro apporto massimo di ossigeno durante l’attività fisica e un miglioramento di oltre il 25% della conformità, o elasticità, del muscolo ventricolare sinistro del cuore.

I danni della sedentarietà

L‘invecchiamento sedentario può portare ad un irrigidimento del muscolo nel ventricolo sinistro del cuore, la camera che pompa il sangue ricco di ossigeno al corpo, ha spiegato il dottor Levine. E prosegue: “Quando il muscolo si irrigidisce si ottiene un’alta pressione e la camera cardiaca non si riempie bene con il sangue. Nella sua forma più grave, il sangue può tornare nei polmoni. Questo è quando si sviluppa un’insufficienza cardiaca”.

Ricerche precedenti

Precedenti ricerche condotte dai cardiologi dell’UT Southwestern hanno dimostrato che l’irrigidimento ventricolare sinistro si manifesta spesso nella mezza età in persone che non si allenano e non sono in forma, lasciandole con camere piccole e rigide che non possono pompare anche il sangue.

Nel futuro

Nonostante siano necessari ulteriori studi con campioni più ampi per confermare il risultato, si potrebbe però iniziare a fare un pò più di attività fisica che non guasta mai!

 Fonte:

http://www.utsouthwestern.edu/newsroom/articles/year-2018/exercise-aging-heart.html

http://circ.ahajournals.org/content/early/2018/01/03/CIRCULATIONAHA.117.030617