Una mela al giorno: alleata per abbassare il colesterolo cattivo

Una mela al giorno: alleata per abbassare il colesterolo cattivo
Tempo di lettura: 1 minuto

 

I benefici delle mele sono noti già da secoli, ora è stato trovato un ulteriore motivo, legato alla salute del cuore,  per prescrivere una mela al giorno:  le donne che hanno mangiato mele secche ogni giorno per un anno hanno infatti abbassato il loro colesterolo LDL (cattivo) del 23%.

Questo è ciò che è emerso, secondo uno studio finanziato dal Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti.

Lo studio

I ricercatori hanno diviso 160 donne tra i 45 ed i 65 anni in due gruppi: uno consumava circa circa 70 grammi di mela disidratata al giorno e l’altro gruppo mangiava prugne secche.

I risultati

Le donne che mangiavano le mele non solo hanno avuto un calo del colesterolo LDL dal 14 al 2%, ma hanno anche abbassato l‘idroperossido lipidico del 33% e la proteina C-reattiva del 32%.

Oltre ai risultati citati sopra, una novità importante è quella dell’aumento di colesterolo buono del 4%, che ha permesso la riduzione del rischio cardiovascolare senza causare danni epatici e problemi muscolari, che spesso sono legati all’assunzione delle statine.

Per  approfondire leggi “La carta d’identità del colesterolo”.

I consigli

Oltre alle mele, possono essere alimenti utili per proteggere il cuore e abbassare i livelli di colesterolo LDL e la pressione sanguigna, grandi varietà di frutta e verdura. Per approfondire ricerche sull’alimentazione ed il cuore leggi qui

Nel futuro

Sono comunque necessarie ulteriori ricerche  per confermare il ruolo delle mele nell’abbassamento del colesterolo e nella  prevenzione delle malattie cardiache.