Riso viola: ricco di antiossidanti per promuovere la salute del cuore

Riso viola: ricco di antiossidanti per promuovere la salute del cuore
Tempo di lettura: 3 minuti

Il riso viola è una delle oltre 40.000 varietà di riso. Vediamo insieme tutti i suoi benefici per la nostra salute.

Mentre i valori nutrizionali variano, tutte le varietà di riso sono una buona fonte di carboidrati, non hanno quasi nessun grasso o colesterolo e sono anche una preziosa fonte di proteine.

Benefici alla salute

Il riso viola è anallergico e senza glutine ed è indicato per diminuire il rischio di:

  • malattie cardiovascolari,
  • diabete,
  • alcuni tipi di tumore e malattie croniche.

Il colore rosso, o viola, del riso dipende dagli alti livelli di pigmenti antiossidanti, gli antociani che si trovano anche nei mirtilli e nel cavolo rosso.

Secondo uno studio pubblicato sul Journal of Agriculture and Food Chemistry, il riso viola contiene più composti antiossidanti rispetto al riso bianco che aiutano a promuovere la salute del cuore e possono ridurre il rischio di alcuni tumori. Aiutano a proteggere le cellule del corpo dai radicali liberi dannosi.

Per quanto riguarda la salute del cuore, gli studi hanno rilevato che il riso viola, quando fa parte di uno stile di vita sano, aiuta ad aumentare i livelli del colesterolo buono della lipoproteina ad alta densità (HDL) nel corpo. Il colesterolo HDL è vitale per un sistema cardiovascolare sano. È stato anche dimostrato che riduce la formazione della placca aterosclerotica nelle arterie che può portare allo scompenso cardiaco.

Digestione

Visto che è una ricca fonte di fibre alimentari, il riso viola può aiutare a mantenere il corretto funzionamento del sistema digestivo prevenendo costipazione e altri problemi digestivi

Funzione epatica

Le proprietà antiossidanti del riso viola possono aiutare a migliorare la funzionalità del fegato, compreso il ripristino della funzione ottimale a seguito di un “danno alcolico”.

Cosa c’è nel riso viola?

Il riso viola ha una quantità simile di calorie rispetto al riso bianco o integrale ma ha più proteine ​​e fibre.

Proteine

La British Nutrition Foundation afferma che le proteine ​​sono essenziali per la crescita e la riparazione del corpo, oltre al mantenimento di una buona salute.

Tutte le cellule e i tessuti del corpo contengono proteine, che sono coinvolte in una vasta gamma di interazioni metaboliche. Le proteine ​​forniscono alle persone il 10-15% della loro energia alimentare ed è uno dei composti più abbondanti nel corpo, secondo solo all’acqua.

Si raccomanda agli adulti di consumare 0,8 grammi (g) di proteine ​​per chilogrammo di peso corporeo.

Fibre

La fibra alimentare ha molti benefici per la salute ed è fondamentale per ridurre le malattie cardiache e diabete ed aiutare con la perdita di peso.

È anche importante per la salute dell’apparato digerente, dove può prevenire la stitichezza e può anche proteggere dal cancro del colon-retto.

Ferro

Nel riso viola c’è anche il ferro che è necessario per produrre i globuli rossi che trasportano l’ossigeno in tutto il corpo. Una dieta priva di minerali può causare anemia. La dose giornaliera raccomandata di ferro per un adulto è 14 mg (valore di riferimento europeo). Il fabbisogno giornaliero varia però a seconda dell’età, del sesso e di condizioni particolari come la gravidanza e l’allattamento. In generale, però, le donne necessitano di assumere quantitativi maggiori rispetto agli uomini.

Valori nutrizionali

Una porzione da 50 g di riso viola contiene circa 180 calorie, 6 g di proteine, 2,5 g di fibre e 1 g di ferro.

Per confronto, 50 g di riso integrale contengono 180 calorie, 3,77 g di proteine, 1,8 g di fibre e 0,65 g di ferro.

La stessa quantità di riso bianco ha circa 180 calorie, 3,56 g di proteine, 0,7 g di fibre e 2,15 g di ferro.

Come cucinare il riso viola

Il riso viola va sciacquato tre o quattro volte in acqua fredda prima della cottura.

Usa 2 tazze di acqua per ogni tazza di riso e porta ad ebollizione con un cucchiaio di olio d’oliva e un pizzico di sale. Può anche essere bollito in brodo o in acqua di cocco per un gusto dolce.

Copri la pentola e lascia cuocere a fuoco lento fino a quando tutto il liquido si sarà assorbito ( in genere richiede circa 20 minuti). Togliere dal fuoco e lasciar riposare per 5 minuti.

Per un riso più morbido, usare un quarto di tazza in più e cuocere a fiamma bassa per altri 10 minuti.

Fonti:

http://pubs.acs.org/doi/abs/10.1021/jf1007665

https://www.nutrition.org.uk/nutritionscience/nutrients-food-and-ingredients/protein.html