La “carta d’identità” del colesterolo: cause e sintomi del colesterolo alto

La “carta d’identità” del colesterolo: cause e sintomi del colesterolo alto
Tempo di lettura: 2 minuti

Il colesterolo: definizione, cause e consigli utili per le persone con livello di colesterolo alto.

Il colesterolo è sia nostro amico sia nostro nemico. A livelli normali è una sostanza essenziale per il corpo. Tuttavia, se le concentrazioni nel sangue diventano troppo alte, diventa un pericolo silenzioso che può far rischiare un infarto.

Colesterolo: definizione e significato

Il colesterolo è una sostanza a base di olio e non si mescola con il sangue, che è a base d’acqua. Viene trasportato nel corpo attraverso il sangue dalle lipoproteine.

Sono due i tipi di lipoproteine ​​che portano i pacchi del colesterolo:

Lipoproteina a bassa densità (LDL) – il colesterolo trasportato da questo tipo è noto come colesterolo “cattivo“,

Lipoproteina ad alta densità (HDL) – il colesterolo trasportato da questo tipo è noto come colesterolo “buono”.

Le funzioni

Il colesterolo ha quattro funzioni primarie senza le quali non possiamo sopravvivere:

  • contribuisce alla struttura delle pareti cellulari,
  • forma acidi biliari digestivi nell’intestino,
  • permette al corpo di produrre vitamina D,
  • consente al corpo di produrre determinati ormoni.

Le cause del colesterolo alto

Le cause primarie del colesterolo alto sono genetiche – i livelli di LDL molto elevati si riscontrano nella ipercolesterolemia familiare.

Possono verificarsi anche livelli anormali del colesterolo a causa di altre condizioni:

  • diabete
  • fegato o malattie renali
  • sindrome delle ovaie policistiche
  • gravidanza e altre condizioni che aumentano i livelli degli ormoni femminili
  • ghiandola tiroide inattiva
  • farmaci che aumentano il colesterolo LDL e diminuiscono il colesterolo HDL (progestinici, steroidi anabolizzanti e corticosteroidi).

Le conseguenze

Il colesterolo alto è un fattore di rischio importante per la malattia coronarica, causa di attacchi cardiaci. La riduzione dei livelli lipidici nel sangue può ridurre il rischio cardiovascolare.

Livelli elevati di LDL portano ad un accumulo di colesterolo nelle arterie, mentre l’HDL trasporta il colesterolo nel fegato per rimuoverlo dal corpo.

Un accumulo di colesterolo fa parte del processo che restringe le arterie, chiamate aterosclerosi, in cui le placche formano e causano una limitazione del flusso sanguigno.

Consigli utili

Sono diversi i cambiamenti nello stile di vita raccomandati per tutte le persone con livelli di colesterolo elevati al fine di ridurre il rischio di malattie cardiache coronarie e attacchi cardiaci:

– Limitare l’assunzione di grassi nella propria dieta alimentare. In particolare, è utile limitare gli alimenti che contengono:

  • colesterolo (come carne, formaggio e tuorlo d’uovo)
  • grassi saturi (trovati in alcune carni, prodotti lattiero-caseari, cioccolato, prodotti da forno e alimenti fritti e lavorati)
  • grassi trans (trovati in alcuni alimenti fritti e trasformati);

– Avere una dieta sana: mangiare verdure, frutta e cereali integrali ricchi di fibre;

– Fare un regolare esercizio fisico;

Evitare di fumare;

Mantenere un peso sano.

Credit foto: Diabete Brescia 

22 risposte a La “carta d’identità” del colesterolo: cause e sintomi del colesterolo alto