Le statine aumentano del 60% il rischio di diabete di tipo 2

Le statine aumentano del 60% il rischio di diabete di tipo 2
Tempo di lettura: 1 minuto

 

Le statine, utilizzate per abbassare il colesterolo, aumento il rischio di insorgenza del diabete di tipo II. Tale rischio cresce fino al 60% a seconda di quale tipo di farmaco venga preso.

Già studi precedenti avevano evidenziato come le statine aumentassero le possibilità di sviluppare diabete, tuttavia tali studi posizionavano tale rischio tra il 9% e il 13%.

La Rosuvastatina

Recentemente ricercatori dell’Università degli studi di Milano coordinati dal prof. Catapano hanno scoperto come in realtà la percentuale di rischio sia molto più alta.

In media le statine aumentano del 44% le possibilità di sviluppare diabete ma tale valore può crescere fino al 61% nelle persone che prendono la Rosuvastatina, una delle statine di maggior successo, spesso definita come ”Super Statina”.

Gli studi hanno inoltre confermato che il rischio cresce sia in base alla durata di assunzione che in base alle dosi assunte.

Lo studio

I ricercatori hanno analizzato 20 studi che coinvolgevano più di 1.000 pazienti sotto terapia con statine e hanno sottolineato la necessità di un monitoraggio molto più attento e rigoroso dei pazienti sotto trattamento con statine specialmente se sono già una condizione di pre-diabete o presentano chiari fattori di rischio per il diabete.  

Per approfondire leggi anche l’articolo “Le statine: aumenta il rischio di sviluppare il diabete”. 

 

Fonte:

Statin use and risk of new-onset diabetes: A meta-analysis of observational studies