Cavolfiore: amico del cuore e del cervello

Cavolfiore: amico del cuore e del cervello
Tempo di lettura: 2 minuti

Il cavolfiore è una verdura tipica invernale che, se consumato con regolarità, ha funzioni benefiche per il cuore e per la salute.

Quali proprietà nutrizionali ha il cavolfiore?

È un ortaggio leggero indicato anche nelle diete ipocaloriche grazie al suo contenuto modesto di calorie.

È inoltre ricco di calcio, potassio, ferro, fosforo e magnesio, oltre alla vitamina C, utile per il sistema immunitario e alla B9, che stimola la produzione di globuli rossi.

Alleato del nostro cuore

Il cavolfiore contiene un composto chiamato glucorafanina  che svolge un importante ruolo per la promozione della salute cardiovascolare.

Contiene anche il sulforafano, la sua forma attiva, che è stata dimostrata essere un’importante alleata per il miglioramento della pressione arteriosa e il funzionamento dei reni.

Infine la presenza di allicina aiuta a migliorare la salute del cuore, riducendo il rischio di incorrere in un ictus e i livelli di colesterolo cattivo.

Ortaggio alleato dell’intestino

Oltre al cuore, il cavolfiore si dimostra essere amico anche della salute in generale.

Grazie alla fibre che contiene, favorisce inoltre il corretto funzionamento dell’apparato digerente e facilita la regolarità intestinale.

La presenza delle fibre alimentari nella dieta è infatti fondamentale per la salute dell’intestino.

L’assenza di glutine infine ne fa un ortaggio che può essere consumato anche dai soggetti diabetici e celiaci.

Un aiuto contro il cancro?

Appartenente alla famiglia delle crucifere insieme a cavoli, broccoli, broccoletti, verze, cavolini di Bruxelles, il cavolfiore è inoltre un importante alleato contro le forme tumorali grazie alla presenza di sulforafano.

Tra gli studi che hanno dimostrato la sua efficacia contro i tumori troviamo la ricerca effettuata dal Dottor Talalay pubblicata nel Proceedings of the National Academy of Sciences. (Per approfondire leggi l’articolo: Verdure crucifere: un aiuto contro il cancro?).

Migliora la salute del cervello e la memoria

Oltre a migliorare la salute del cuore, il cavolfiore fa bene al cervello. La colina infatti, un fattore simile alla vitamina contenuto nel cavolfiore, si è dimostrata infatti essere un aiuto per il sonno, il movimento muscolare, l’apprendimento e la memoria.

Mangiare regolarmente il cavolfiore potrebbe quindi proteggere il cervello dalle tossine e ridurre la velocità con cui la memoria diminuisce con l’invecchiamento.

Fonti:

http://blog.progressivenutritional.com/blog/7-benefits-of-cauliflower-that-you-cant-ignore

https://www.medicalnewstoday.com/articles/282844.php