Alimenti amici: scopriamo le proprietà dei datteri

0
2426
Frutta secca per combattere il colesterolo cattivo

Originari del Medio Oriente, i datteri sono definiti l’oro del deserto (in arabo بَلَح “balah” o تَمْر “tamr”) per tutte le proprietà nutrizionali che contengono. 

Grazie al loro contenuto di zuccheri naturali (fruttosio) sono una fonte di energia immediatamente a disposizione dell’organismo. Per questo motivo potrete utilizzarli per preparare una colazione energetica ed avere una marcia in più durante la giornata.

I datteri contengono una quantità di fibre ideale per regolare i livelli di colesterolo

In particolar modo i beta glucani, una fibra “solubile” presente nei datteri, rigonfiandosi nell’intestino, dopo essere venuta a contatto con l’acqua, forma un gel che intrappola grassi e colesterolo presenti negli alimenti, limitandone l’assorbimento e aumentandone l’eliminazione fecale.

Ma non è tutto, secondo recenti metanalisi, il beta-glucano, alla dose di almeno 3 g al giorno, sarebbe in grado di ridurre il colesterolo LDL (colesterolo “cattivo”) del 5-6% circa tanto che l’autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) ha autorizzato alcuni claim specifici relativamente a questa fibra. Sul mercato infatti sono comparsi alimenti di varia natura (biscotti, pasta, cereali) arricchiti con il beta-glucano.

Il beta-glucano potrebbe anche avere benefici sui livelli di glicemia: questa fibra sembra che intervenga durante il processo digestivo rallentando l’assorbimento del glucosio liberato degli alimenti durante la digestione degli amidi e degli zuccheri,  e ritardando quindi la comparsa del picco glicemico.

I datteri possono aiutare a ridurre il rischio di ictus e patologie cardiovascolari grazie alle elevate quantità di potassio e magnesio che rilassa i muscoli del cuore e migliora il flusso sanguigno dilatando i vasi. 

La vitamina B6 elimina l’omocisteina, aminoacido collegato alle malattie cardiache. 

Ciò che rende più speciale questo alimento è il fatto che contenga gli Omega3, dei grassi “buoni”, che non vengono sintetizzati dall’organismo, ma che devono essere introdotti con l’alimentazione e aiutano a ridurre il rischio di malattie cardiovascolari.

Insomma… mai più senza datteri!

La ricetta

Ingredienti per 4 persone

  •     12 Datteri
  •     200 gr di Nocciole
  •     2 cucchiai dia minestra di Cacao amaro al 70% in polvere
  •     un goccio di Acqua tiepida

Fonti

https://pubs.rsc.org/en/content/articlelanding/2015/fo/c4fo00998c#!divAbstract