Cibo e falsi miti: dieta per abbassare il colesterolo e abbuffate di pasta

Cibo e falsi miti: dieta per abbassare il colesterolo e abbuffate di pasta
Tempo di lettura: 2 minuti

Dieta per abbassare il colesterolo? Abbuffati di pasta. Questo è uno dei tanti titoli provocatori  nei quali puoi incappare. Tuttavia bisogna fare attenzione a proclami così forti ed è importante non credere a tutto ciò che si legge.

Cibi e falsi miti 

Gli studi nutrizionali sono fonte di attrazione per le società di informazione. Può capitare di leggere infatti che il cioccolato, il vino rosso e ora la pasta possono aiutare a perdere peso.

Prima di abbuffarci con questi alimenti dovremmo tuttavia sapere che la scienza è più complessa di quanto i titoli dimostrano.

Le storie che ti dicono che questi cibi sono fondamentalmente “magici”, sono di solito molto lontani dalla realtà degli studi scientifici.

La pasta aiuta realmente a mantenere il peso forma? 

I ricercatori dell’Università di Toronto hanno recentemente effettuato una meta-analisi di altri studi randomizzati per comprendere se la pasta aiutasse realmente le persone ad avere il peso desiderato.

Tuttavia la realtà non è così.

Uno sguardo allo studio

La pasta nel contesto di modelli dietetici a basso indice glicemico ha ridotto significativamente il peso corporeo e l’indice di massa corporea rispetto ai modelli alimentari a più alto indice glicemico“, hanno scritto i ricercatori nel loro articolo.

Ma in realtà il campione che mangiava la pasta, lo faceva in quantità minima.

Inoltre tale alimento faceva parte di una dieta a basso indice glicemico. Questo significa che oltre le ridottissime quantità, sono stati evitati anche la maggior parte degli alimenti ricchi di zuccheri.

Quindi quanto peso hanno perso realmente le persone con tale regime alimentare piuttosto restrittivo? Dopo circa 12 settimane, in media il gruppo che ha consumato la pasta ha perso 630 grammi. Non è esattamente tanto quanto alcune riviste vorrebbe far credere.

Tuttavia non bisogna demonizzare qualsiasi tipo di alimento

La pasta non deve essere completamente fuori dal piatto.

Praticamente qualsiasi cosa può essere consumata in una piccola quantità, senza danneggiare troppo né la nostra linea né la nostra salute. La pasta è di per sé un alimento a basso indice glicemico ed è una parte eccellente di un piano alimentare sano.

La cosa migliore che si può fare è quindi avere una dieta equilibrata, con molte verdure.

La pasta distribuita in modo corretto e abbinata con verdure ricche di sostanze nutritive e una proteina magra, può essere un’opzione molto salutare“, ha dichiarato a Live Science Heather Mangieri,  dietista non coinvolto nella ricerca.

Fonte:

http://bmjopen.bmj.com/content/8/3/e019438