Colesterolo alto: cibi e bevande da evitare

Colesterolo alto: cibi e bevande da evitare
Tempo di lettura: 2 minuti

 

L’alimentazione può diventare un grande aiuto nel combattere il colesterolo alto. Ci sono infatti dei cibi da evitare o da consumare con moderazione: si tratta di quegli alimenti che alzano il livello di colesterolo, mettendo a rischio anche la salute del nostro cuore.

Quali sono gli alimenti sotto accusa?

1) I grassi di origine animale

Per chi soffre di colesterolo alto, in cima alla lista degli alimenti da evitare ci sono i grassi. Tra questi, i condimenti come la besciamella, la panna, il burro, il lardo, lo strutto, la pancetta, il ragù, la maionese e la margarina.

Lo stesso vale anche per il gelato, il semifreddo e tutti quei dolci, con panna, burro o uova, che non aiutano a tenere il colesterolo cattivo sotto controllo.

2) Gli insaccati ed il fritto

Vanno fortemente limitati gli insaccati a cui non si può togliere il grasso (ad esempio il salame e la mortadella), le carni grasse come la salsiccia, il macinato delle polpette o dell’hamburger, la gallina, le frattaglie, il cotechino, lo zampone, l’anatra, l’oca.

Per quanto riguarda il pesce, anche il fritto ed alcuni tipi di pesce, tra cui molluschi e crostacei, non sono molto adatti a chi soffre di colesterolo alto. Vanno però consumati i pesci magri, in quanto ricchi di omega 3. (Per approfondire leggi l’articolo: “Gli omega 3: alleati del nostro cuore”). 

3) Il latte e lo yogurt

Il latte intero contiene il 4% di grassi, quantità limitata ma, se sommata ad altri cibi non salutari per il nostro organismo, è una fonte per alzare il colesterolo. È quindi più indicato optare per le varianti povere di grasso come quelle scremate oppure scegliere latte di riso, di mandorle o di soia.

4) I salumi

Tra i cibi da consumare con moderazione o, meglio ancora, eliminare, ci sono i salumi, in particolare salame, mortadella, coppa e pancetta.

5) I formaggi

Per i formaggi, vanno fortemente limitati quelli stagionati come il pecorino ed il grana, in quanto possono, se consumati  in grande quantità, peggiorare la situazione di chi soffre di questo problema.

Possono essere consumati invece con moderazione nella frequenza e nella quantità i latticini.

6) Le bevande

Infine, per quanto riguarda le bevande, meglio eliminare del tutto l’alcool e ridurre la quantità di caffè: meglio berne al massimo 3 tazzine al giorno.