Cosa sono i cibi funzionali?

0
238
Cosa sono i cibi funzionali?

Cibi e bevande funzionali vengono sempre più integrati nella routine quotidiana, ma come possiamo definire questa categoria? Cosa spinge le persone a consumarli?

Stando ai dati Euromonitor, il mercato europeo di cibi e bevande funzionali è stato stimato aggirarsi intorno ai 38 miliardi di euro nel 2016, un vero e proprio business.

 

Mentre le previsioni di crescita dei cibi funzionali nei mercati sviluppati sono relativamente basse, Euromonitor si aspetta una rapida crescita anno su anno nei Paesi emergenti, frutto di una progressiva accettazione da parte dei consumatori di prodotti a base di ingredienti funzionali come probiotici, omega, vitamine e minerali “in grado di ridurre ogni divario nutrizionale nella loro dieta giornaliera o semplicemente per promuovere il loro benessere”.

 

Inoltre, i dati da Euromonitor mostrano come mentre la crescita anno su anno per i mercati sviluppati dell’Europa occidentale è stata piuttosto piatta – stimando una crescita annuale media inferiore all’1% tra il 2011 e il 2016 -, i mercati in rapida espansione dell’est europeo hanno fatto registrare una crescita media anno su anno del 6,5% durante il medesimo quinquennio.

 

Questo mostra lo spostamento in direzione di cibi e bevande funzionali e quelli ridotti in sale, zucchero e grassi, ossia verso un’offerta più naturalmente funzionale”.

 

Cosa sono i cibi funzionali? 

Cibi e bevande funzionali sono alimenti naturalmente ricchi di molecole con proprietà benefiche e nutrizionali per l’organismo.

 

Nonostante non ci sia un’unica definizione condivisa su cosa siano i cibi funzionali, l’Accademia di Nutrizione e Dietetica  li ha definiti come “alimenti arricchiti, rinforzati o potenziati che hanno potenziali effetti benefici sulla salute quando consumati regolarmente, secondo livelli standard, come parte di una dieta varia ed equilibrata.

 

Stando a questa definizione, possono essere considerati cibi funzionali tutti quegli alimenti ricchi di componenti salutari:

  • Frutta e verdura (prodotti naturali);  
  • Cereali integrali e fibre (prodotti alterati);
  • Succhi di frutta ricchi di vitamina C e latte ricco di vitamina D (prodotti fortificati);
  • Prebiotici e probiotici (prodotti arricchiti).

 

Le sfide dei consumatori 

Si prevede che cibi e bevande funzionali acquisiranno ancora più rilievo nella mente e nel cuore dei consumatori, diventando parte integrante della dieta quotidiana del consumatore medio.

Quali sfide porterà con sé questo crescente utilizzo di alimenti funzionali?

 

Una recente analisi pubblicata su Appetite suggerisce che il mercato globale dei cibi funzionali potrebbe valere 192 miliardi di dollari entro il 2020.

 

“Oltre a crescere ad un buon ritmo, lo sviluppo di questi prodotti può essere molto impegnativo per i produttori di generi alimentari, poiché devono assicurare la loro conformità alle aspettative dei consumatori”, ha affermato il gruppo di ricercatori guidati da Navdeep Kaur, Punjabi University Regional Centre for IT & Management

Cosa sanno i consumatori e cosa si aspettano dai cibi funzionali?

Negli ultimi anni sia il mercato che il mondo accademico hanno segnalato la crescente consapevolezza e interesse dei consumatori verso la salute e i cibi funzionali.

 

Secondo Kaur e colleghi, sono stati diversi i fattori ad aver influenzato questi trend tra cui la crescente consapevolezza del ruolo che l’alimentazione ha nel preservare la salute, l’aumento dell’aspettativa di vita, i crescenti costi delle cure mediche per malattie causate da pressione alta, colesterolo, alti livelli di glucosio e obesità, e la maggior comsapevolezza del rischio di avere un cancro o essere soggetto a malattie cardiache.

 

cibi funzionali determinanti

 

 

“Come è stato stabilito in ricerche pregresse, per ottenere l’accettazione dei consumatori nel lungo periodo, i produttori devono impegnarsi a studiare le aspettative dei consumatori, a sviluppare prodotti ragionevoli, a rendere efficiente la distribuzione e efficace la comunicazione”.

 

“È stato osservato come certe caratteristiche socio-demografiche dei consumatori, così come la loro motivazione personale, la consapevolezza della salute e l’attitudine verso i cibi funzionali giocano un ruolo importante nella loro accettazione”, ha scritto Kaur.

 

Il gruppo di ricercatori ha affermato che ulteriori ricerche su specifici cibi funzionali miglioreranno la conoscenza del mercato per poter offrire prodotti funzionali a valore aggiunto, identificando strategie appropriate per lo sviluppo del prodotto, del marketing e di programmi per la promozione di una nutrizione sana ed equilibrata.

 

Fonti:

Mascaraque M., Key Health and Wellness Trends for 2017, Euromonitor International, 2017. http://blog.euromonitor.com/2017/02/key-health-wellness-trends-2017.html  

 

Navdeep Kaur et al., Deciphering the consumer behaviour facets of functional foods: A literature review, Appetite, Vol. 112 https://doi.org/10.1016/j.appet.2017.01.033