fbpx

Ecco in che modo il formaggio influisce sui livelli di colesterolo

Ecco in che modo il formaggio influisce sui livelli di colesterolo
Tempo di lettura: 3 minuti

Formaggi e altri prodotti lattiero-caseari sono tra i cibi che più probabilmente aumentano il livello di colesterolo di una persona. L’entità dell’aumento dipende dal tipo di formaggio. Vediamo ora quali tipi di formaggio possono influenzare maggiormente i livelli di colesterolo.

Il formaggio ed il colesterolo 

Il formaggio aumenta il livello di colesterolo, ma offre anche alcuni benefici nutrizionali in quanto contiene calcio e vitamine. Ecco perché scegliendo formaggi a basso contenuto di grassi e limitandosi a quantità moderate, le persone possono continuare a mangiare formaggio come parte di una dieta salutare.

Vediamo ora quali tipi di formaggio possono influenzare maggiormente i livelli di colesterolo di una persona e quali tipi sono i migliori.

Quanto colesterolo c’è nel formaggio?

Come altri prodotti lattiero-caseari e molti alimenti di origine animale, la maggior parte dei formaggi è ricca di colesterolo e grassi saturi. Il contenuto di colesterolo e di grassi saturi varia a seconda del tipo.

La seguente tabella fornisce le quantità totali di grassi saturi e di colesterolo che i formaggi specifici contengono, secondo il Database di composizione alimentare USDA:

Chiunque sia preoccupato del proprio livello di colesterolo dovrebbe controllare le etichette nutrizionali prima di acquistare alimenti poiché il contenuto nutrizionale varierà tra prodotti e marche.

È importante essere consapevoli delle dimensioni della porzione, dal momento che mangiare più della dose sull’etichetta nutrizionale aumenterà l’assunzione di ciascun nutriente, compreso il grasso saturo.

Il formaggio aumenta i livelli di colesterolo? Gli studi scientifici 

Secondo il National Cancer Institute, il formaggio è la principale fonte alimentare di grassi che aumenta il colesterolo nella dieta americana.

Si tratta di un alimento ricco di colesterolo ma, secondo le linee guida dietetiche USDA del 2015, non esiste un chiaro legame tra i cibi ricchi di colesterolo che una persona mangia e i livelli di questo nel sangue.

Il vero responsabile dell’aumento dei livelli di colesterolo è invece il grasso saturo nel formaggio.

Tuttavia la ricerca è mista. Uno studio del 2015 non ha rilevato alcuna relazione tra consumo di latticini e malattie cardiache dopo i 55 anni. In realtà, questo studio ha rilevato che le persone che mangiavano latticini ad alto contenuto di grassi avevano meno probabilità di morire per un ictus.

Uno studio su piccola scala del 2015 ha confrontato persone che hanno mangiato un formaggio magro con un gruppo di controllo che ha limitato l’assunzione di formaggio per 8 settimane. I ricercatori non hanno riscontrato differenze tra i livelli di colesterolo nel sangue dei gruppi.

Uno studio del 2017 ha trovato una relazione complicata tra consumo di latticini e fattori di rischio per la salute.

Mentre il formaggio può giocare un ruolo nell’aumento dei livelli di colesterolo, può essere incluso con moderazione come parte di una dieta varia e salutare. Una persona dovrebbe quindi parlare con un dietologo su come le proprie scelte alimentari potrebbero influenzare i loro livelli di colesterolo.

Dovresti evitare il formaggio se hai il colesterolo alto?

Poiché la ricerca è mista, non è possibile formulare una raccomandazione generale secondo cui le persone con colesterolo alto dovrebbero astenersi dal mangiare formaggio.

È invece essenziale considerare la dieta nel suo complesso. Altri alimenti possono abbassare o aumentare il colesterolo quando le persone li mangiano il formaggio.

Ad esempio, una dieta ricca di carboidrati può aumentare i fattori di rischio cardiovascolare, compreso il colesterolo, nelle persone che mangiano latticini a basso contenuto di grassi come il formaggio.

Sintesi

Le persone con colesterolo alto, malattia coronarica e altri fattori di rischio per la salute del cuore dovrebbero discutere la loro dieta e lo stile di vita con un medico, e possibilmente con un dietista specializzato in salute del cuore.

Una vasta gamma di fattori individuali può avere un impatto sui livelli di colesterolo nel sangue e sulla salute del cuore. Ad esempio, una persona che ha una dieta salutare nel complesso può sperimentare un minor numero di effetti sulla salute derivanti dal consumo di formaggio rispetto a chi mangia altri alimenti ad alto contenuto di grassi saturi o trans.

Il formaggio può offrire benefici per la salute a causa del calcio e delle vitamine che contiene, ma presenta anche alcuni rischi. Come con la maggior parte degli altri alimenti, è meglio consumarlo con moderazione.

Infine è possibile che il formaggio faccia parte di una dieta “a misura di cuore”, anche per le persone con malattie cardiache, se sono presenti principalmente cibi ipocalorici, compresa una varietà di frutta e verdura.

Fonte:
https://www.medicalnewstoday.com/articles/322044.php?sr