L’esercizio rende il sangue delle persone obese più sano, lo studio

0
200
esercizio-fisico-sport-obesita

L’esercizio fisico può ridurre l’infiammazione nelle persone obese modificando le caratteristiche del loro sangue.

Questo è il risultato emerso secondo una nuova ricerca pubblicata su The Journal of Physiology.

L’obesità e l’infiammazione del sangue

L’obesità è una sfida per la salute globale, con circa un terzo degli adulti colpiti. L’obesità aumenta il rischio di problemi di salute, come le malattie cardiache e il diabete di tipo 2. Molti dei problemi di salute legati all’obesità sono il risultato di un’infiammazione cronica. L’infiammazione è un processo naturale nel corpo in risposta al danno, ma nelle persone obese può diventare a lungo termine e questo può portare a danni del tessuto sano. Certe cellule del sangue hanno maggiori probabilità di causare infiammazione e se queste cellule sono prodotte nell’organismo in numero superiore al normale possono diffondersi agli organi del corpo e causarne il malfunzionamento.

Le cellule del sangue responsabili di causare l’infiammazione sono formate da cellule staminali all’interno del corpo.

L’esercizio fisico aiuta contro le cellule del sangue responsabili dell’infiammazione, lo studio

Questa nuova ricerca è la prima a dimostrare che l’esercizio altera le caratteristiche di queste cellule staminali che formano il sangue e quindi riduce il numero di cellule del sangue che possono causare infiammazione. I risultati forniscono una nuova spiegazione di come l‘esercizio fisico può migliorare la salute negli adulti con obesità.

Il campione dello studio e il programma sportivo

Giovani adulti magri e adulti giovani e obesi (che erano altrimenti sani) sono stati reclutati per questo studio. Caratterizzazione fisiologica completa di tutti i partecipanti è avvenuta prima e dopo il completamento di un programma di esercizi di sei settimane. Il programma di allenamento consisteva in tre sessioni di corsa in bicicletta o in tapis roulant a settimana con ciascuna sessione della durata di circa un’ora. Il sangue è stato raccolto prima e dopo l’intervento di allenamento per quantificare le cellule staminali emopoietiche.

I risultati

I risultati dello studio hanno dimostrato che l’esercizio riduce il numero di cellule staminali emopoietiche associate alla produzione del tipo di cellule del sangue responsabili dell’infiammazione.

Nel futuro

Il gruppo di ricerca è ora interessato a determinare se questi cambiamenti nelle popolazioni di cellule del sangue migliorano la funzione di muscolo e grasso coinvolti nel consumo di energia e di stoccaggio tra le persone con obesità. Stanno anche cercando di capire se questi effetti dell’esercizio fisico sulle cellule del sangue si riscontrano anche in altre condizioni croniche associate a un aumento dell’infiammazione.

Le conclusioni

Il ricercatore principale, il dott. Michael De Lisio, è stato lieto dell’incidenza che l’intervento sull’esercizio ha avuto su alcune abitudini di esercizio dei partecipanti: Questa ricerca è importante perché ci aiuta a capire come e perché l’esercizio fisico migliora la salute delle persone con obesità“.

Fonti:
https://physoc.onlinelibrary.wiley.com/doi/abs/10.1113/JP276023