Fast food: danni a breve e lungo termine

Fast food: danni a breve e lungo termine
Tempo di lettura: 4 minuti

Vi sono numerose prove ben documentate che dimostrano i vari effetti negativi sulla salute del mangiare fast food, sia a breve che a lungo termine.

Il termine “fast food” generalmente si riferisce al cibo che le persone consumano rapidamente.

Molti fast food ora elencano il numero di calorie contenute in ciascuno dei loro prodotti. Tuttavia il cibo del  fast food è in genere molto povero in termini di nutrizione.

Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Health Promotion Perspectives, il fast food tende a contenere varie sostanze che sono generalmente dannose per la nostra salute. È ricco di zuccheri, sale e grassi saturi o trans, oltre a molti conservanti e ingredienti lavorati.

Non tutti i fast food sono cattivi, e una persona può fare una scelta informata facendo ricerche per scoprire il contenuto nutrizionale dei prodotti offerti. Questi sono disponibili sui siti Web dei ristoranti più importanti.

Tuttavia, anche i cibi dei fast food più salutari sono generalmente ricchi di zucchero, sale, grassi saturi e grassi trans. L’Office of Disease Prevention and Health Promotion ha osservato che generalmente se ne consuma troppo.

Impatto a breve termine

Poiché il fast food è tipicamente ricco di zuccheri, sale e grassi saturi o trans, osservare gli effetti a breve termine di questi nutrienti può aiutare a determinare cosa accada a breve termine quando una persona mangia questi cibi.

Lo zucchero

I risultati di un piccolo studio pubblicati sulla rivista Nutrition Research and Practice suggeriscono che mangiare cibi con più zucchero come primo pasto della giornata potrebbe far sentire una persona affamata al pasto successivo piuttosto che mangiare un pasto a basso contenuto di zuccheri.

Medici, dietisti e altri esperti di salute ritengono che ciò sia dovuto al fatto che i cibi zuccherini sono peggiori nel fornire sazietà o senso di pienezza.

Inoltre, i cibi ad alto contenuto di carboidrati aumentano la richiesta di insulina da parte del corpo,  favorendo anche un maggior senso di fame.

Gli esperti ritengono che più una persona è affamata prima del pasto successivo, più è probabile che mangerà più calorie del necessario.

Il sale

Uno studio pubblicato sul Journal of Hypertension ha rilevato che il consumo di alti livelli di sale potrebbe avere un impatto immediato sul corretto funzionamento dei vasi sanguigni di una persona. L’assunzione eccessiva di sodio ha anche legami con la ritenzione di liquidi.

Frutta e fibre

Il fast food spesso è anche molto povero di frutta e verdura fresca, il che rende difficile per le persone raggiungere l’assunzione giornaliera raccomandata di almeno 5 porzioni.

Può anche essere difficile per loro raggiungere il loro apporto ideale di fibre, che è di almeno 25 grammi al giorno.

Il fast food è altamente appetibile, il che significa che si scioglie molto velocemente in bocca, non richiede molta masticazione e attiva rapidamente i centri di ricompensa nel cervello.

Questa combinazione allena il palato a preferire questi cibi altamente elaborati e altamente stimolanti. Questo riduce il desiderio di qualcuno per cibi freschi e interi.

Altri studi precedenti hanno suggerito un collegamento tra il consumo di fast food e l’incidenza della dipendenza da cibo per questi alimenti a basso contenuto di nutrienti.

Impatto a lungo termine

Ci sono molte prove ben documentate che dimostrano che mangiare regolarmente fast food può nuocere alla salute di una persona.

Problemi digestivi

Molti pasti a base di cibi veloci sono molto poveri di fibre. Una dieta povera di fibre è associata a un più alto rischio di disturbi digestivi come stitichezza e malattia diverticolare, oltre a una riduzione dei batteri intestinali buoni.

Uno studio sulla rivista Health Promotion Perspectives identifica gli effetti a volte irreparabili del mangiare fast food sulla salute di una persona. Tali rischi includono obesità, insulino-resistenza, diabete di tipo 2 e varie condizioni cardiovascolari.

Sistema immunitario

Uno studio del Nutrition Journal si concentra sugli effetti di una dieta occidentale sul sistema immunitario di una persona. Il documento di studio afferma che una dieta occidentale può portare a un’infiammazione più elevata, un controllo più basso dell’infezione, tassi di cancro più elevati e un rischio più elevato di malattie allergiche e autoinfiammatorie.

Uno studio sulla rivista Thorax stabilisce un legame tra il consumo di fast food in adolescenti e bambini e un aumento di asma, rinocongiuntivite ed eczema.

Memoria e sistema nervoso

Uno studio sulla rivista Appetite suggerisce anche che esiste un nesso causale tra una dieta ricca di grassi saturi e carboidrati semplici, tipica di molti fast food, e una minore capacità di memoria e apprendimento. Questo tipo di dieta può anche aumentare il rischio di malattia di Alzheimer e malattia di Parkinson.

Eventi cardiovascolari

La Food and Drug Administration (FDA) suggerisce che una dieta ricca di sale aumenta spesso la pressione sanguigna di una persona, il che significa che una persona ha maggiori probabilità di avere un infarto, ictus, malattie renali o malattie cardiache.

La FDA nota anche che una dieta ricca di grassi trans aumenta la quantità di lipoproteine ​​a bassa densità o di colesterolo “cattivo” e riduce la quantità di lipoproteine ​​ad alta densità, o “buone”, di colesterolo. Ciò significa che una persona ha maggiori probabilità di sviluppare malattie cardiache.

Obesità

The Obesity Action Coalition sottolinea che il tipico fast food contiene un numero molto elevato di calorie. Se una persona mangia più calorie di quelle che bruciano durante ogni giorno, aumenterà di peso, il che potrebbe portare all’obesità.

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), l’obesità aumenta il rischio di una persona di sviluppare una serie di gravi condizioni di salute.

Un’altra conseguenza dei più giovani che mangiano regolarmente fast food è la loro mancanza di comprensione della preparazione dei pasti di base, della cucina e del mangiare sano.

Col passare del tempo, questo dipendenza dai fast food, potrebbe portare le persone a non preparare il cibo sano ed equilibrato in casa. Consumare pasti sani può sostenere la salute a lungo termine di una persona.

Fonti:

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4772793/

https://health.gov/dietaryguidelines/2015/guidelines/chapter-2/current-eating-patterns-in-the-united-states/

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3627933/

https://www.accessdata.fda.gov/scripts/interactivenutritionfactslabel/dietary-fiber.html

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5952620/

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4074336/

https://www.fda.gov/ForConsumers/ConsumerUpdates/ucm181577.htm

https://www.cdc.gov/healthyweight/effects/index.html