Kiwi: ottimo alleato per abbassare il colesterolo, ma non solo

Kiwi: ottimo alleato per abbassare il colesterolo, ma non solo

Il kiwi è frutto ricco di proprietà nutritive. Ecco tutti i benefici per la nostra salute e per il nostro cuore.

Il kiwi e le sue proprietà

Si tratta di un frutto pieno di nutrienti come la vitamina C, la K, la E, il folato e il potassio. Contiene inoltre molti antiossidanti ed è una buona fonte di fibre.

Abbassare il colesterolo? Il kiwi può aiutare!

Secondo uno studio condotto a Taiwan, su 43 soggetti ipercolesterolemici, due kiwi al giorno possono infatti ridurre in modo significativo il problema. È emerso infatti grazie al consumo di questo frutto, sono aumentati i livelli di HDL, cioè il colesterolo buono, di vitamina C e di vitamina E, e si sono abbassati quelli di LDL, cioè di colesterolo cattivo.

Anche una ricerca norvegese ha confermato i risultati, dimostrando inoltre che due o tre kiwi al giorno riducono i livelli di trigliceridi del 15%

Benefici anche per il cuore

Le dosi di vitamina C contenute nel kiwi abbassano inoltre i livelli di PCR, ossia della proteina C-reattiva, correlata a un maggior rischio di coronaropatie ed infarto miocardico. Grazie al consumo del kiwi quindi viene ridotto il rischio di attacco di cuore.

Altri benefici

Un  aiuto per l’intestino

l kiwi è ottimo per la digestione grazie al suo contenuto di fibre come già affermato. Contiene anche un composto vegetale chiamato actinidina che può aiutare a rompere le proteine. Uno studio ha infatti recentemente scoperto che l’estratto di kiwi contenente actinidina ha notevolmente migliorato la digestione della maggior parte delle proteine.

Contro la stitichezza

Avere l’intestino pigro è uno dei più fastidiosi disturbi che rallenta pesantemente l’attività intestinale. Da una recente indagine effettuata tra gli esperti della Siucp (Società italiana unitaria colonproctologia) è emerso che avere l’intestino pigro colpisce oltre quattro milioni di italiani, con una prevalenza netta di donne.

Diversi studi indicano che il consumo di kiwi può aiutare contro la stipsi grazie al naturale effetto lassativo che questo frutto causa.

Rafforza il sistema immunitario

La vitamina C, di cui abbiamo parlato nel paragrafo precedente, è un nutriente essenziale quando si tratta di rafforzare il sistema immunitario proteggendo dalle infezioni. Uno studio ha anche scoperto che tale frutto può supportare la funzione immunitaria e ridurre la probabilità di sviluppare malattie come il raffreddore o l’influenza. Questo è particolarmente vero nei gruppi a rischio come gli adulti di età superiore a 65 anni e i bambini piccoli.

Aiuta la gestione della pressione sanguigna

I kiwi possono aiutarci anche a gestire la pressione del sangue. Uno studio del 2014  ha dimostrato infatti che le sostanze in tre kiwi al giorno possono abbassare la pressione sanguigna più di una mela al giorno. A lungo termine questo può anche significare un rischio ridotto per condizioni che possono essere causate da alta pressione sanguigna, come ictus o attacchi di cuore.

Riduce la coagulazione del sangue

Tale frutto può ridurre la coagulazione del sangue, come conferma anche uno studio dell’Università di Oslo che ha dimostrato che mangiare da due a tre kiwi al giorno riduce in modo significativo il rischio di coagulazione del sangue.

 Fonti:

https://www.healthline.com/health/7-best-things-about-kiwi#helps-treat-asthma

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19919518

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15370099

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24099724