La verdura dell’estate contro il colesterolo

La verdura dell’estate contro il colesterolo
Tempo di lettura: 4 minuti

Quali alimenti estivi mangiare sotto l’ombrellone (o in città) per abbassare il colesterolo cattivo? Vediamoli insieme.

La verdura estiva amica del nostro cuore 

Mangiare la lattuga per abbassare il colesterolo cattivo 

La lattuga contiene proteine, grassi, carboidrati, fibre alimentari e zuccheri. I minerali e le vitamine includono calcio, ferro, magnesio, fosforo, potassio, sodio e zinco insieme a vitamine come tiamina, riboflavina, niacina, acido folico, vitamina B6, C, A, E e vitamina K.

Il consumo regolare di lattuga può essere utile per abbassare i livelli di colesterolo alto che spesso portano a malattie cardiovascolari e altre condizioni pericolose.

Livelli elevati di colesterolo LDL sono dannosi e possono causare infarto e ictus. È stato condotto uno studio, effettuato sui topi, per testare l’impatto del consumo di lattuga su grassi e colesterolo. I risultati hanno indicato una significativa riduzione dei livelli di colesterolo rispetto ai topi che non sono stati alimentati con lattuga. La perossidazione lipidica è stata osservata nella maggior parte dei casi, che si è conclusa per essere responsabile di questa forma di controllo del colesterolo.

Altri  benefici della lattuga per la salute  includono la prevenzione del cancro, la protezione dei neuroni, il sonno regolare, il controllo dell’ansia, l’infiammazione più bassa e una fornitura costante di antiossidanti. Essendo inoltre ricca di calcio e potassio aiuta il rilassamento neuromuscolare.

I cetrioli aiutano la nostra salute in più modi

Carichi di vitamine, minerali, fitonutrienti e antiossidanti benefici, i cetrioli supportano la nostra salute in più di un modo.

I cetrioli contengono steroli vegetali e le fibre che aiutano a ridurre i livelli di colesterolo LDL (il colesterolo “cattivo”).

Non solo un aiuto per il nostro cuore, danno anche sollievo dal dolore articolare grazie alla silice che contengono,  promuovono la digestione grazie alla già citate fibre e prevengono il mal di testa.

Nello specifico il cetriolo, diuretico naturale, aiuta ad abbassare la pressione sanguigna nelle nostre arterie grazie all’alto contenuto di potassio, magnesio e fibre. Contengono anche vitamine A e K, acido caffeina, acido folico, vitamina C (potente antiossidante che può aiutare a ridurre la pressione sanguigna) e silice, tutti composti trovati per ridurre e regolare significativamente la pressione sanguigna.

Le melanzane, alimento funzionale che conferisce benefici al nostro cuore

La melanzana fanno parte della categoria “alimenti funzionali“. Questa categoria descrive alimenti con componenti dietetici fisiologicamente attivi – componenti dimostrati per conferire benefici significativi per la salute. La melanzana fa parte di questa categoria grazie al suo alto contenuto di fibre viscose. Ecco perché incorporare melanzane nella nostra dieta può aiutare a ridurre il colesterolo LDL dannoso nel nostro corpo.

Recenti esperimenti hanno infatti scoperto che le persone che hanno bevuto succo di melanzana hanno avuto una significativa riduzione dei loro livelli di colesterolo LDL. Le pareti dei loro vasi sanguigni si sono infatti rilassati, migliorando il flusso sanguigno. Questi effetti positivi erano dovuti alla nasunina e ai fitonutrienti del terpene (sostanze nutritive derivate dalle piante) nelle melanzane.

I pomodori possono giovare al cuore

I pomodori sono noti per due cose: il loro ruolo essenziale in molti deliziosi piatti italiani e il loro contenuto particolarmente elevato del potente licopene antiossidante, che i ricercatori ritengono offrire protezione contro il cancro. Ma i pomodori possono anche giovare al cuore? Le diete ricche di prodotti a base di pomodoro hanno dimostrato essere associate a un ridotto rischio di malattie cardiovascolari.

Uno studio del 2014 pubblicato sulla rivista Food and Chemical Toxicology ha studiato gli effetti dell’assunzione di succo di pomodoro alimentare su infiammazione, insulino-resistenza e colesterolo alto, tutti implicati nella sindrome metabolica. I partecipanti che hanno completato la loro dieta con succo di pomodoro hanno sperimentato una significativa riduzione dei marcatori di infiammazione, nonché un miglioramento della funzione endoteliale (che è correlata con un minor rischio di aterosclerosi) rispetto al gruppo di controllo. Inoltre  si sono verificati nel gruppo che beveva succo di pomodoro una significativa riduzione del colesterolo LDL o “cattivo” e un leggero aumento di HDL o colesterolo “buono”.

Come anche confermato dalla rivista Maturitas, il pomodoro, grazie ai suoi antiossidanti, è in grado di ridurre la quantità di colesterolo cattivo (-10%) e proteggere il cuore. Karin Ried, una delle autrici dello studio, dichiara “l’effetto riscontrabile con l’assunzione dei pomodori è paragonabile agli effetti offerti da basse dosi di farmaci comunemente prescritti per le persone con colesterolo elevato. Tutto ciò senza effetti collaterali”.

Vuoi una ricetta con pomodori ottima contro il colesterolo? 

Leggi qui la ricetta sul blog culinario DottorieSapori.it del  “Pomodoro cuore di bue e palamita con arancia e valeriana” a cura del Dietista Dott. Borelli.

Fonti:
https://www.home-remedies-for-you.com/askquestion/23383/reduce-ldl-cholesterol-levels-does-consumption-of-.html
https://www.organicfacts.net/health-benefits/vegetable/health-benefits-of-lettuce.html#lowers-cholesterol-levels
https://doi.org/10.1017/S0007114508073650
Katan, M., Grundy, S., Jones, P., Law, M., Miettinen, T., & Paoletti, R. (2003). Efficacy and safety of plant stannous and sterols in the management of blood cholesterol levels. Mayo Clinic Proceedings, 78, 965-978.
https://livelovefruit.com/health-benefits-of-cucumbers/
Brown, L., Rosner, B., Willett, W., & Sacks, F. (1999). Cholesterol-lowering effects of dietary fibber: a meta-analysis. American Society for Clinical Nutrition, 69, 30-42.
https://www.verywellhealth.com/health-benefits-of-tomatoes-to-lower-cholesterol-697731
https://www.livestrong.com/article/299172-how-eggplant-lowers-cholesterol/