L’utilizzo di riso rosso fermentato per controllare il colesterolo è sicuro: i risultati dell’ultimo studio internazionale

L’utilizzo di riso rosso fermentato per controllare il colesterolo è sicuro: i risultati dell’ultimo studio internazionale
Tempo di lettura: 1 minuto

Intorno all’utilizzo di integratori a base di riso rosso fermentato, ricchi di monacolina K, si è discusso molto. Alcuni hanno messo in dubbio la loro sicurezza, spesso per il fatto che la loro attività è così forte che a volte può essere paragonata a quella delle statine, con i relativi effetti collaterali.

I risultati recentemente pubblicati su Pharmacological Research hanno liberato da ogni dubbio. Un team internazionale che ha preso in esame i dati di più di 8.000 pazienti ha concluso che  l’integrazione con riso rosso fermentato è sicura e non è associata ad un aumento dell’incidenza di effetti avversi muscolari. Lo studio conclude che la sostanza, impiegata come “integratore ipolipemizzante”, è nel complesso tollerabile e sicura in una larga parte di soggetti moderatamente ipercolesterolemici.

Qui potete consulare direttamente il documento: https://www.sciencedirect.com/science/article/abs/pii/S1043661819303172

Perché è importante scegliere un integratore di qualità

Importante è scegliere un integratore di qualità. Le normative sugli integratori tutelano i pazienti sulla non tossicità delle sostanze messe in commercio ma non garantiscono che tutti gli integratori abbiano la stessa qualità.

La ricchezza della formula, la quantità delle sostanze contenute, i sistemi di conservazione e molte altre variabili contribuiscono a rendere due integratori apparentemente uguali poi diversi nella loro efficacia.

Su questo link potete leggere la nostra guida per scegliere un buon integratore a base di monacolina K

https://menocolesterolo.it/prenditi-a-cuore/come-scegliere-un-buon-integratore-a-base-di-monacolina-k-per-abbassare-il-colesterolo/

https://www.sciencedirect.com/science/article/abs/pii/S1043661819303172