Mango e zenzero per ridurre il colesterolo cattivo

0
1302
Mango e zenzero per ridurre il colesterolo cattivo

Sono diversi gli studi che dimostrano come il mango e lo zenzero siano amici della nostra salute. Vediamo i principali benefici.

I benefici del mango per la salute di cuore e intestino 

Il mango non è solo un’esplosione di gusto per il palato, ma ha anche numerosi benefici per la salute di cuore e intestino.

Tra le sue principali attività troviamo:

  • Potassio. È implicato in processi fisiologici come la contrazione muscolare e la regolazione della pressione arteriosa.
  • Lupeolo. Molecola dalla proprietà antinfiammatorie e anti-cancerogene.
  • Magnesio. È un nutriente essenziale per il nostro organismo e prende parte a numerosi processi fisiologici.
  • Vitamina C. È una vitamina utile al sistema immunitario e, tra le altre, è importante per l’assimilazione del ferro.
  • Vitamina E.  È liposolubile e svolge una potente azione antiossidante contro i potenziali danni dei radicali liberi. Inoltre protegge organi e tessuti dall’invecchiamento cellulare, per questo fa bene anche alla nostra pelle.

Non solo, contiene anche la pectina, una particolare fibra che tiene sotto controllo la quantità di colesterolo cattivo nel sangue. Per questo motivo è consigliato per ridurre i livelli di colesterolo.

Il mango sembra inoltre essere in grado di proteggere i batteri “buoni” dell’intestino.

Lo studio, pubblicato dall’Università dell’Oklahoma su Journal of Nutrition, ha documentato infatti i potenziali effetti del mango sulla flora intestinali dei topi, dai quali è emerso che una tazza e mezzo di frutto fresco al giorno previene la perdita dei dei batteri buoni intestinali minacciati da una dieta troppo ricca di grassi.

Lo studio tuttavia è stato condotto solo sui topi e c’è bisogno di altre ricerche a supporto.

I benefici dello zenzero per ridurre il colesterolo LDL 

Un altro alimento amico della nostra salute è lo zenzero. Contiene acqua, carboidrati, proteine, amminoacidi, diversi sali minerali tra cui manganese, calcio, fosforo, sodio, potassio, magnesio, ferro e zinco, vitamine del gruppo B, vitamina E e olio essenziale. Gode di tantissime proprietà curative, tra cui quella di essere amico del nostro cuore.

Sono numerosi infatti gli studi che dimostrano come tale spezia possa svolgere un ruolo significativo nel ridurre il colesterolo LDL. In uno studio di K. Srinivasan pubblicato su “International Journal per la vitamina e Nutrition Research” ha infatti contribuito a ridurre significativamente il colesterolo stimolando la sua conversione in acidi biliari. Una volta convertito in bile, può essere rimosso dal corpo.

Un altro studio, condotto da Bianca Furman, ha dimostrato come l’estratto di zenzero abbia abbassato il colesterolo LDL in topi; risultati simili sono stati osservati in un altro studio di R. Alizadeh-Navaei che ha coinvolto soggetti umani.

Inoltre la US National Library of Medicine ha pubblicato uno studio che dimostra come con solo due grammi di polvere di zenzero si possa abbassare il livello di zucchero nel sangue. I partecipanti allo studio, dopo solo tre mesi, hanno avuto una riduzione del 10% di zucchero nel sangue (uno dei principali fattori di rischio per le malattie cardiache) mentre, un altro studio, ha mostrato che solo con 3 grammi di zenzero in polvere, consumati per 45 giorni quotidianamente, è possibile ridurre notevolmente i livelli di colesterolo.

Vuoi una ricetta con questi due ingredienti ma non sai come abbinarli?

Leggi qui la ricetta del Riso nero italiano con gamberi, mango e zenzero a cura della Dott.ssa Renata Bracale, Biologa Nutrizionista, per essere in forma con più gusto!