Scelte consapevoli: la stragrande maggioranza degli integratori non sembrerebbe migliorare la salute

Scelte consapevoli: la stragrande maggioranza degli integratori non sembrerebbe migliorare la salute
Tempo di lettura: 2 minuti

I ricercatori suggeriscono di accertarsi di avere realmente bisogno di un integratore e solo successivamente fare una scelta ponderata tra quelli in commercio.

Tutti noi oggigiorno curiamo la nostra salute molto di più rispetto al passato e siamo sempre più attenti al nostro benessere rivolgendoci spesso al mercato degli integratori alimentari; ma siamo sicuri di prendere la decisione giusta?

Un recente studio ha rivelato che non sempre gli integratori alimentari danno i risultati desiderati. È quindi importante fare una scelta ponderata chiedendo consiglio al nostro medico o al farmacista di fiducia.

I risultati della ricerca

I ricercatori della Johns Hopkins Medicine hanno preso in esame 16 vitamine e integratori e otto regimi alimentari tra cui la dieta mediterranea, quella a ridotto contenuto di grassi, quella a ridotto contenuto di sale e un regime alimentare integrato con frutta a guscio, semi e oli vegetali per valutarne l’associazione con mortalità o patologie cardiache.

Secondo quanto emerso dall’elaborazione dei dati raccolti in ben 277 studi clinici su 992.129 partecipanti, la maggior parte degli integratori alimentari e delle diete ricche di vitamine, minerali e altri nutrienti, pur non causando alcun danno alla salute non possono essere direttamente collegati ad una prospettiva di vita più lunga o alla protezione dalle malattie cardiache. 

La stragrande maggioranza di multivitaminici, minerali e i diversi tipi di dieta non hanno avuto effetti misurabili sulla sopravvivenza o sulla riduzione del rischio di malattie cardiovascolari “, afferma l’autore principale Safi U. Khan, MD, assistente professore di medicina presso la West Virginia University.

 Diete ed integratori che apportano benefici

Sono emersi invece possibili benefici dalle diete iposodiche, dagli integratori di acidi grassi omega-3 e, in alcuni casi, dagli integratori di acido folico. È quindi importante alimentarsi bene, seguire una dieta salutare ricca di nutrienti e povera di grassi saturi, abbinandola al giusto integratore in caso di bisogno.

Fonti:

https://www.hopkinsmedicine.org/news/newsroom/news-releases/save-your-money-vast-majority-of-dietary-supplements-dont-improve-heart-health-or-put-off-death

https://annals.org/aim/article-abstract/2737825/effects-nutritional-supplements-dietary-interventions-cardiovascular-outcomes-umbrella-review-evidence?doi=10.7326%2fM19-0341