Soffri di colesterolo alto? Ecco cosa mangiare a pranzo e a cena!

Soffri di colesterolo alto? Ecco cosa mangiare a pranzo e a cena!

Avere i livelli di colesterolo alto è un problema che colpisce sempre più italiani. Ecco dunque alcuni consigli alimentari.

Pranzo e cena: cosa mangiare…

Tra i cibi più indicati per dire addio ai grassi nocivi nel sangue c’è il pesce (come il salmone ed il tonno), in quanto ricchi di Omega3, grasso che permette una produzione maggiore di colesterolo “buono” (HDL) a fronte di quello cattivo (LDL).

Anche i fagioli, e i legumi in generale, sono amici del nostro cuore: una porzione giorno aiuta ad abbassare il colesterolo cattivo del 5%, come è anche emerso da una ricerca effettuata dal dottor John Sievenpiper e pubblicata sulla rivista Canadian Medical Association.

Questo perché sono alimenti particolarmente ricchi di fibre solubili in grado di ridurre l’assorbimento del colesterolo alimentare.

Via libera ai vegetali, almeno 2-3 porzioni al giorno. Tra i principali vegetali consigliati troviamo i broccoli, i cavolfiori, il sedano, le barbabietole ed i carciofi.

Spazio anche ai condimenti sani come l’aglio e l’olio d’oliva. Dai risultati di una recente meta analisi si è infatti riscontrato che l’aglio riduce il colesterolo totale e quello LDL, con una riduzione anche del 38% del rischio di eventi coronarici arrivati ai 50 anni di età.

Seguire una dieta mediterranea ricca di olio extravergine di oliva, un ottimo antiossidante naturale, aiuta invece ad aumentare i benefici cardioprotettivi del colesterolo buono HDL e a proteggere l’organismo dall’insorgere di malattie cardiovascolari.

…e cosa evitare

Esistono inoltre alimenti che alzano il livello di colesterolo mettendo a rischio la salute del nostro cuore, e per questo vanno evitati o consumati con moderazione. Quali sono i principali alimenti di cui stiamo parlando?

I grassi di origine animale: tra questi ricordiamo i condimenti come la besciamella, la panna, il burro, il lardo, lo strutto, la pancetta, il ragù, la maionese e la margarina. Lo stesso vale anche per il gelato, il semifreddo e tutti quei dolci con panna, burro o uova.

I salumi: Tra i cibi da consumare con moderazione o, meglio ancora, eliminare, ci sono i salumi, in particolare salame, mortadella, coppa e pancetta.

Da limitare gli insaccati a cui non si può togliere il grasso (come il salame e la mortadella), le carni grasse come la salsiccia, il macinato delle polpette o dell’hamburger, la gallina, il cotechino, lo zampone, l’anatra, l’oca.

Anche molluschi e crostacei non sono molto adatti a chi soffre di colesterolo alto. Da evitare anche il fritto.

I formaggi stagionati: sono da limitare in particolar modo il pecorino ed il grana, soprattutto se consumati  in grande quantità.

“Condisci il tutto” con un pò di regolare attività fisica

Un pò di attività fisica, abbinata ad una corretta alimentazione, è infine un ottimo metodo di prevenzione.

Vuoi consigli anche sulla colazione? Leggi qui!