Usare le fave in cucina per combattere il colesterolo

Usare le fave in cucina per combattere il colesterolo
Tempo di lettura: 1 minuto

Grazie ai numerosi elementi nutritivi che supportano la salute cardiovascolare, le fave sono un alimento utile per chi vuole abbassare il livello di colesterolo. Tutto merito delle fibre che aiutano a stabilizzare il livello di colesterolo nel sangue. 

Proprietà:

Ricche di  acqua, fibre, proteine e grassi praticamente inesistenti.

Il basso apporto calorico delle fave fresche, circa 70 calorie per cento grammi, ne fa un cibo adatto alle diete ipocaloriche. 

L’acqua e le fibre aiutano sia la diuresi sia la motilità intestinale, insieme ai tanti minerali presenti. Tra questi spicca il ferro, ovviamente vegetale, che ne fa un cibo consigliato anche in casi di carenza di questo minerale 

L’unica controindicazione è la presenza di favismo, un difetto congenito dei globuli rossi che ne provoca l’improvvisa distruzione, con l’importante conseguenza dell’anemia.

Alcune sostanze presenti nelle fave infatti favoriscono, in alcuni soggetti geneticamente predisposti, un accumulo di radicali liberi all’interno dei globuli rossi e ne causano la distruzione

RICETTA CONSIGLIATA:

dottoriespaori.it