Vino rosso per combattere il colesterolo

Vino rosso per combattere il colesterolo
Tempo di lettura: 2 minuti

Gli scienziati sanno da tempo che il vino rosso è salutare per il cuore. Un nuovo studio conferma tale beneficio.

Questo è ciò che è emerso dallo studio che ha partecipato al 226 ° meeting nazionale dell’American Chemical Society, la più grande società scientifica del mondo.

Vino rosso per abbassare il colesterolo grazie alle saponine

Gli scienziati dell’Università della California, Davis, hanno identificato un altro gruppo di sostanze chimiche nel vino rosso che è legato alla capacità di abbassare il colesterolo. Chiamate saponine, questi composti vegetali a base di glucosio si trovano in un numero crescente di alimenti.  Sembra che agiscano legandosi e prevenendo l’assorbimento del colesterolo.

E per la prima volta sono stati trovati anche nel vino, dichiara Andrew Waterhouse, professore di enologia presso l’Università della California, Davis.

Lo studio sulle saponine contro il colesterolo 

Si ritiene che le saponine provengano dalla buccia cerosa dell’uva, che si scioglie nel vino durante il processo di fermentazione. Per comprendere meglio la loro distribuzione nel vino, Waterhouse ha condotto uno studio preliminare su sei varietà di vini californiani – quattro rossi e due bianchi – e li ha confrontati sulla base del loro contenuto di saponina.

L’assunzione media di saponine nella dieta è stata stimata a 15 mg, mentre un bicchiere di rosso ha una concentrazione totale di saponina di circa la metà, rendendolo una fonte dietetica significativa“, dichiara.

Rosso vince su bianco 

Waterhouse ha inoltre scoperto che il vino rosso contiene livelli di saponina significativamente più alti del bianco, circa tre o dieci volte di più.

Inoltre, oltre al vino, altri alimenti contenenti quantità significative di saponine includono olio d’oliva e semi di soia.

Un aiuto naturale in più: probiotici e Monacolina K

Come fare ad agire direttamente sulla sintesi e sull’ossidazione del colesterolo?

Un aiuto naturale in più per abbassare il colesterolo è è rappresentato dal riso rosso fermentato, che contiene la Monacolina K. La struttura della Monacolina K è infatti in grado di inibire l’enzima chiave della biosintesi del colesterolo riducendo il colesterolo LDL in modo naturale.

Recenti ricerche spiegano inoltre che la  Monacolina K, se combinata con i probiotici, può potenziare i benefici della riduzione del colesterolo. Si agisce in due modi:

  • Il riso rosso fermentato, grazie alla Monacolina K che contiene, riduce la sintesi endogena del colesterolo nel fegato.
  • I probiotici riducono l’assorbimento del colesterolo proveniente dal cibo nell’intestino.

Per queste evidenze scientifiche si consiglia un integratore per colesterolo che combini entrambi i componenti.

Fonti:
https://www.sciencedaily.com/releases/2003/09/030909070840.htm
Ministero della Salute » http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pagineAree_1268_listaFile_itemName_4_file.pdf
Agenzia Europea per la Sicurezza Alimentare » http://www.efsa.europa.eu/it/efsajournal/pub/3327
http://www.recentiprogressi.it/r.php?v=2865&a=28917&l=333358&f=allegati/02865_2018_02/fulltext/20_Cicero%20only%20web.pdf
Efficacy and safety of Monascus purpureus Went rice in subjects with hyperlipidemia
https://www.sciencedaily.com/releases/2003/09/030909070840.html

Una risposta a Vino rosso per combattere il colesterolo