Alti livelli di colesterolo possono causare problemi dopo un’operazione

Alti livelli di colesterolo possono causare problemi dopo un’operazione
Tempo di lettura: 2 minuti

I pazienti con livelli di colesterolo più elevati affrontano un rischio significativamente maggiore di “fallire” un’operazione chirurgica.

Questo è ciò che emerge da un nuovo studio, presentato all’Assemblea annuale dell’American Academy of Orthopedic Surgeons (AAOS), che afferma inoltre che i farmaci comunemente usati per ridurre il colesterolo, chiamati statine, possono limitare questo rischio.

 

La ricerca ha trovato un’associazione tra l’uso di agenti che abbassano i lipidi e la mitigazione del rischio di chirurgia di revisione, anche nei pazienti con livelli di colesterolo elevati, ha affermato Brian C. Werner MD, chirurgo ortopedico presso la University of Virginia School of Medicina e autore principale dello studio.

 

Lo studio

Nello studio i ricercatori hanno esaminato un campione di 31.000 pazienti americani sottoposti ad operazione della cuffia dei rotatori dal 2007 al 2014. I pazienti sono stati divisi in gruppi con valori di colesterolo “Normali”, “Moderati” e “Alti”, basati sui loro livelli di colesterolo totale, solo livelli di LDL e trigliceridi. I gruppi di pazienti sono stati ulteriormente analizzati in base all’assunzione di farmaci, come le statine, che abbassano il colesterolo prima o dopo l’intervento chirurgico.

 

I risultati

  • Il tasso di chirurgia di revisione è  significativamente aumentato nei pazienti con livelli di colesterolo e LDL moderati o elevati rispetto ai pazienti con livelli normali.
  • Tra i pazienti con colesterolo moderato o alto, quelli che non stavano assumendo farmaci prima o dopo l’intervento chirurgico avevano tassi significativamente più alti di interventi di revisione.
  • I pazienti che assumevano statine prima o dopo l’intervento chirurgico non avevano tassi di revisione più elevati, anche se i loro livelli di colesterolo erano elevati.
  • I livelli di trigliceridi del paziente non hanno avuto alcun impatto sui risultati di chirurgia del polsino rotatorio.

 

Ulteriori studi sull’associazione tra le statine e i risultati chirurgici degli interventi sono incoraggiati a determinare come un  controllo del colesterolo possa migliorare i risultati clinici dopo un intervento chirurgico“, ha detto il dottor Werner.

 

Fonte:

Materiali forniti dall’Accademia Americana dei Chirurghi Ortopedici