Riparazione delle lesioni cardiache: un nuovo filone di ricerca

Riparazione delle lesioni cardiache: un nuovo filone di ricerca
Tempo di lettura: 2 minuti

I cardiologi non avevano mai esplorato la possibilità che le cellule che circondano il cuore potessero partecipare alla sua guarigione e riparazione. 

I ricercatori dell’Università di Calgary sono stati i primi a scoprire una popolazione cellulare precedentemente non identificata, nel liquido pericardico che circonda il cuore. La scoperta potrebbe portare a nuovi trattamenti per i pazienti con lesioni o difetti cardiaci.

Che cos’è il cuore?

Il cuore è un organo cavo suddiviso in quattro camere: due atri e due ventricoli divisi tra di loro da pareti chiamate setti. La sua funzione principale è portare il sangue ricco di ossigeno al resto del corpo, a cellule, tessuti e organi, in modo da nutrirli, e ricevere il sangue carico di anidride carbonica da inviare ai polmoni dove avviene lo scambio con l’ossigeno.Una cardiopatia può alterare il sistema elettrico e la funzione di pompa del cuore. 

A differenza di altri organi, il cuore ha una capacità molto limitata di riparare se stesso, motivo per cui le malattie cardiache sono tra le prime cause di morte al mondo.

Incidenza malattie cardiache in Italia

Le malattie cardiovascolari rappresentano ancora la principale causa di morte nel nostro paese, essendo responsabili del 44% di tutti i decessi. 

Chi sopravvive a un attacco cardiaco diventa un malato cronico. La malattia modifica la qualità della vita e comporta notevoli costi economici per la società. 

Una nuova speranza

La scoperta di una nuova cellula che può aiutare a guarire il muscolo cardiaco lesionato aprirà la porta a nuove terapie e speriamo di aiutare milioni di persone che soffrono di malattie cardiache. Abbiamo sempre saputo che il cuore si trova all’interno di un sacco pieno di uno strano liquido. Ora sappiamo che questo fluido pericardico è ricco di cellule curative, queste cellule possono conservare il segreto per riparare e rigenerare un nuovo muscolo cardiaco, le possibilità di ulteriori scoperte e nuove terapie innovative sono eccitanti e importanti “, ha dichiarato il dott. Paul Fedak, professore nel Dipartimento di Scienze Cardiache.

Questo nuovo programma estenderà la collaborazione tra ricerca di base e clinica per trovare potenziali nuove terapie per migliorare la riparazione del cuore.

Questa ricerca è supportata dalla Fondazione Heart and Stroke del Canada, dal Canadian Institutes of Health Research, dal Canada Research Chairs Program e dal National Institutes of Health.

Fonti:

https://news.ucalgary.ca/news/new-cell-discovered-can-heal-hearts