Riso rosso fermentato/Monacolina K: l’integratore per abbassare il colesterolo consigliato anche dalle cliniche americane

Riso rosso fermentato/Monacolina K: l’integratore per abbassare il colesterolo consigliato anche dalle cliniche americane
Tempo di lettura: 2 minuti

Il riso rosso fermentato è il prodotto del lievito (Monascus purpureus) coltivato su riso bianco. La miscela di riso e lievito in polvere è un alimento dietetico in Asia ed è stata utilizzata nella medicina tradizionale cinese.

Ormai il riso rosso fermentato viene inserito in diversi integratori, anche grazie ad uno dei suoi componenti, la monacolina K, che presenta la stessa azione della lovastatina nell’abbassare il colesterolo.

L’utilizzo di questo integratore è così studiato che anche la prestigiosa Mayo Clinc americana lo inserisce tra le sue linee guida per il trattamento del colesterolo alto.

La conferma dalla ricerca

La ricerca sull’uso del riso rosso fermentato per condizioni specifiche ha infatti dimostrato che, contenendo quantità considerevoli di monacolina K, è in grado di abbassare il livello totale di colesterolo nel sangue, il livello di colesterolo a bassa densità (LDL o “cattivo”) e il livello di trigliceridi.

Gli avvertimenti a cui prestare attenzione

Grazie alla sua ottima efficacia l’integratore può quasi essere paragonato alle statine, che sono farmaci. Questo però comporta che in alcuni casi l’integratore possa dare effetti collaterali simili a quelli delle statine.  Si consiglia anche di non assumere il riso rosso del lievito se sei incinta, stai cercando di rimanere incinta o in allattamento.

Come scegliere un buon integratore a base di riso rosso fermentato

E’ la stessa Mayo Clinic, attraverso il suo sito, a dare importanti consigli per scegliere bene un integratore a base di roso rosso fermentato. Bisogna sempre fare attenziona alla qualità dell’integratore. Mai acquistare prodotti di seconda scelta, magari solo perchè costano meno. I controlli sugli integratori sono minori che quelli sui farmaci. Devi sempre informarti e cercare sempre la qualità, ne va della tua salute.

Attenzione inoltre alle quantità: la dose consigliata è di 10 mg al giorno. Certe aziende per risparmiare ne mettono poca e quindi si rischia di acquistare un prodotto che poi non dia i risultati attesi. Sempre meglio quindi acquistare prodotti che garantiscono un’assunzione idonea di monacolina K.

Per queste ragioni ti consigliamo di seguire la nostra Guida alla scelta di un buon integratore a base di Roso rosso fermentato/Monacolina K (https://menocolesterolo.it/prenditi-a-cuore/come-scegliere-un-buon-integratore-a-base-di-monacolina-k-per-abbassare-il-colesterolo/)

Interazioni

Le possibili interazioni segnalate includono:

  • Alcol: non bere quindi alcolici se stai assumendo riso rosso fermentato. La combinazione potrebbe aumentare il rischio di danni al fegato.
  • Ciclosporina (Neoral, Sandimmune). L’assunzione di questo farmaco immunosoppressore assieme a riso rosso fermentato potrebbe aumentare il rischio di dolori muscolari
  • Inibitori del citocromo P450 3A4 (CYP3A4). L’assunzione di riso rosso fermentato con farmaci, come l’eritromicina, che inibisce questo enzima potrebbe aumentare il rischio di effetti collaterali dannosi del riso rosso fermentato.
  • Pompelmo: bere succo di pompelmo e prendere il riso rosso fermentato potrebbe aumentare il rischio di effetti collaterali.
  • Gemfibrozil (Lopid). L’assunzione di questo farmaco per il colesterolo con riso rosso fermentato potrebbe aumentare il rischio di miopatia.
  • Niacina: prendere il riso rosso fermentato assieme niacina ad alte dosi potrebbe aumentare il rischio di miopatia.
  • Statine: l’assunzione di riso rosso fermentato con altre statine potrebbe aumentare il rischio di effetti collaterali dannosi.
Fonte:
https://www.mayoclinic.org/drugs-supplements-red-yeast-rice/art-20363074