Coenzima Q10: cos’è e come aiuta contro il colesterolo

0
9963
Coenzima Q10: cos’è e come aiuta contro il colesterolo

Ecco cosa bisogna sapere sul coenzima Q10: le proprietà, in quali alimenti si trova, gli integratori e le precauzioni.

Cos’è il CoQ10?

Il Coenzima Q10, noto anche come ubiquinone, è una preziosa sostanza nutritiva presente naturalmente nel nostro organismo e indispensabile per la produzione di energia. È presente in natura e in alcuni alimenti.

Benefici per la salute

Oggi sono sempre più numerosi gli studi che dimostrano l’importante ruolo che il Q10 ha quando si usano le statine , per tenere sotto controllo il colesterolo.

Infatti il Q10 elimina i dolori muscolari che possono insorgere quando si usano le statine e che, a volte, impediscono addirittura l’uso di queste sostanze.

Riso rosso fermentato e Coenzima Q10: una combinazione efficace

La Monacolina K è una statina vegetale usata negli integratori per mantenere normali i livelli di colesterolo nel sangue.  (Puoi trovare i link alle ricerche in fondo all’articolo).

Cos’è la Monacolina K?

La Monacolina k è una sostanza naturale prodotta dalla fermentazione del riso rosso. Questa fermentazione è originata da uno specifico lievito: il Monacus purpureus; responsabile anche della tipica colorazione rossastra.Il riso rosso fermentato contiene almeno dieci diverse Monacoline, ma la “K” è la più nota, grazie al suo ruolo nel controllo del colesterolo e nella prevenzione di patologie degenerative.

Pubblicità

Uno studio italiano, ha evidenziato come il trattamento con 10 mg al giorno di Monacolina K in associazione a 10 mg di Coenzima Q10 e fermenti lattici permetta una riduzione media del colesterolo cattivo del 21,99% in 20 giorni di trattamento.

Q10: in quali alimenti si trova?

Il coenzima Q10 si trova in piccole quantità in diversi alimenti: carni rosse, pollo, pesce – come sardine, salmone e sgombri , soia, frutti oleosi, broccoli e spinaci ma quando la dieta non riesce a fornirne una quantità sufficiente lo si può assumere attraverso integratori che lo contengono. 

Come scegliere un buon integratore a base di Monacolina K?

Il Professor Paolo Magni, Professore di patologia clinica presso il dipartimento di Scienze Farmacologiche e Biomolecolari dell’Università degli Studi di Milano spiega che è importante assumere integratori prodotti con un’alta qualità farmaceutica e corredati da studi clinici che dimostrino la loro efficacia e sicurezza.

 

Precauzioni

Si sconsiglia tuttavia l’assunzione del coenzima Q10 nelle donne in gravidanza, durante la fase di allattamento al seno e per coloro che soffrono di diabete.

Fonti:

Effect of fermented milk containing Lactobacillus acidophilus and Bifidobacterium longum on plasma lipids of women with normal or moderately elevated cholesterol

Meta-Analysis: Effects of Probiotic Supplementation on Lipid Profiles in Normal to Mildly Hypercholesterolemic Individuals

Purification and Characterization of Conjugated Bile Salt Hydrolase from Bifidobacterium longum BB536

Cholesterol-lowering probiotics as potential biotherapeutics for metabolic diseases

Effects of three strains of bifidobacteria on cholesterol

Probiotics and Prebiotics: Present Status and Future Perspectives on Metabolic Disorders

Linee Guida su probiotici e prebiotici, Ministero della Salute – Revisione Maggio 2013

Cholestin inhibits cholesterol synthesis and secretion in hepatic cells (HepG2)

Efficacy and safety of Monascus purpureus Went rice in subjects with hyperlipidemia

Niacin: The Evidence, Clinical Use, and Future Directions