Colesterolo: l’importanza di tenerlo sotto controllo

Colesterolo: l’importanza di tenerlo sotto controllo
Tempo di lettura: 3 minuti

Sappiamo che Il colesterolo è un grasso morbido e ceroso indispensabile per il nostro corpo ma, se presente in eccesso, può causare malattie del cuore, ictus, aterosclerosi, intasamento o indurimento delle arterie.

Se sei un uomo, dovresti controllare regolarmente i livelli di colesterolo, a partire dai 35 anni; sei una donna, dovresti iniziare lo screening del colesterolo di routine all’età di 45 anni o più. Per sicurezza, è consigliabile sottoporsi al test ogni cinque anni a partire dall’età di 20 anni. Se ti è stato diagnosticato il diabete, malattie cardiache, ictus o ipertensione, o se stai prendendo farmaci per controllare i livelli di colesterolo, dovresti controllarlo ogni anno.

Chi è a rischio di colesterolo alto?

Il test del colesterolo è molto importante se:

  • Hai una storia familiare di colesterolo alto o malattie cardiache
  • Sei in sovrappeso o obeso
  • Bevi alcol frequentemente
  • Fumi sigarette
  • Conduci uno stile di vita inattivo
  • Se hai il diabete,  malattie renali, la sindrome dell’ovaio policistico o una ghiandola tiroidea iperattiva

Tutte queste cose possono aumentare il rischio di sviluppare il colesterolo alto.

 

Cosa misura un test per il colesterolo?

Un test completo sul colesterolo viene anche definito un pannello lipidico o un profilo lipidico. Un test completo per il colesterolo misura quattro tipi di lipidi o grassi nel sangue:

  1. Colesterolo totale: questa è la quantità totale di colesterolo nel sangue.
  2. Colesterolo lipoproteine a bassa densità ​​(LDL): questo è indicato come colesterolo “cattivo”. Troppo aumenta il rischio di infarto, ictus e aterosclerosi.
  3. Colesterolo lipoproteine ​​ad alta densità (HDL): questo è indicato come colesterolo “buono” perché aiuta a rimuovere il colesterolo LDL dal sangue.
  4. Trigliceridi: quando mangi, il tuo corpo converte le calorie di cui non ha bisogno in trigliceridi, che sono immagazzinati nelle cellule adipose. Le persone che sono in sovrappeso, diabetiche, mangiano troppi dolci o bevono troppo alcol possono avere alti livelli di trigliceridi.

 

Come viene eseguito un test del colesterolo?

Per controllare i livelli di colesterolo, il medico dovrà prelevare un campione del sangue al mattino dopo aver digiunato dalla sera prima.

 

Come leggere i risultati del test?

I livelli di colesterolo sono misurati in milligrammi (mg) di colesterolo per decilitro (dL) di sangue. I risultati ideali per la maggior parte degli adulti sono:

LDL: da 70 a 130 mg / dL

HDL: più di 40 a 60 mg / dL

Colesterolo totale: meno di 200 mg / dL

Trigliceridi: da 10 a 150 mg / dL

Se i tuoi valori di colesterolo non rientrano nel range di normalità, potresti avere un rischio più elevato di malattie cardiache, ictus e aterosclerosi. Se i risultati del test sono anormali, il medico potrebbe prescrivere un test della glicemia per controllare il diabete e un test di funzionalità tiroidea per determinare se la tiroide funzioni correttamente.

 

Passi successivi e trattamento

Il colesterolo alto può essere trattato con cambiamenti dello stile di vita e farmaci.

Per aiutare ad abbassare i livelli di colesterolo:

  • Smetti di fumare tabacco e limita il consumo di alcol.
  • Evita cibi ricchi di grassi e ad alto contenuto di sodio, mantenendo una dieta ben bilanciata. Mangia una vasta gamma di verdure, frutta, prodotti integrali, latticini a basso contenuto di grassi e fonti di proteine ​​magre.
  • Fai esercizio regolarmente. Prova a fare 150 minuti di attività aerobica moderata a settimana, oltre a due sessioni di attività di potenziamento muscolare.

 

Alimenti amici

Alcuni alimenti aiutano il tuo tratto digestivo ad assorbire meno colesterolo come:

avena, orzo e altri cereali integrali

frutta come mele, pere, banane e arance

verdure come le melanzane

fagioli e legumi, ceci e lenticchie

 

L‘obesità è anche un comune fattore di rischio per il colesterolo alto e le malattie cardiache: perdere peso sarebbe d’aiuto.

 

I Farmaci

L’assunzione di farmaci come le statine aiutano a ridurre i livelli di LDL ma spesso hanno effetti indesiderati come forti crampi e problemi epatici.

Nel caso i valori del colesterolo cattivo non siano ottimali, la ricerca propone una valida alternativa alla statina: si tratta della Monacolina K, principio attivo del riso rosso fermentato.

La Monacolina K inoltre, se combinato ai probiotici, ha un effetto ancora più efficace.

Per approfondire https://menocolesterolo.it/prenditi-a-cuore/come-scegliere-un-buon-integratore-a-base-di-monacolina-k-per-abbassare-il-colesterolo/

Guida  ai probiotici https://menocolesterolo.it/guida-ai-prodotti-a-base-di-monacolina-k/

 

Fonte:
https://www.healthline.com/health/cholesterol-test#Next%20Steps%20and%20Treatment