Efficacia del riso rosso fermentato per il colesterolo : una nuova conferma

0
277
Efficacia del riso rosso fermentato per il colesterolo : una nuova conferma
Credit photo: Stepan Popov

 

Uno studio, pubblicato su PubMed ha analizzato l’effetto di un’integrazione dietetica a breve termine con fitosteroli, riso rosso fermentato o entrambi, in soggetti moderatamente ipercolesterolemici.

Fitosteroli  

Agiscono nell’intestino: qui si trova sia il colesterolo introdotto con la dieta, sia il colesterolo prodotto dall’organismo stesso. I fitosteroli competono a livello intestinale con il colesterolo, favorendone la riduzione.

Riso rosso fermentato

Interviene nella sintesi epatica del colesterolo. Più specificatamente è la Monacolina K presente nel chicco, una molecola con una struttura chimica identica alla lovastatina (una statina registrata come farmaco per il trattamento dell’ipercolesterolemia), che rende questo tipo di riso fermentato uno dei rimedi naturali più efficaci nel limitare la sintesi del colesterolo nel fegato in coloro che presentano elevati livelli di colesterolo.

La Monacolina K, pur essendo una sostanza naturale, ha un effetto paragonabile alle statine di sintesi che si trovano nei farmaci anticolesterolo, tanto che il profilo di rischio, i così detti effetti collaterali, del riso rosso fermentato sono simili a quello delle statine.

(Per approfondire leggi: Dalla Cina il Riso rosso fermentato che abbassa il colesterolo)

Lo studio

Lo studio clinico ha analizzato 3 gruppi di pazienti:

  • gruppo 1: ha assunto 800 mg di fitosteroli
  • gruppo 2: ha assunto  riso rosso fermentato con 5 mg di monacolina  
  • gruppo 3: ha assunto entrambi i nutraceutici combinati .

I risultati

Dopo 8 settimane di trattamento:

  • nel gruppo 1 non è stata rilevata alcuna variazione significativa dei parametri lipidici.
  • nel gruppo 2 si è registrata una riduzione significativa del -20,5% del colesterolo LDL, rispetto al basale, e del -14,4% dell’ apolipoproteina B  (L’apolipoproteina B è la principale componente proteica della lipoproteina a bassa densità LDL o colesterolo “cattivo”, deputata al trasporto di colesterolo ai tessuti).
  • nel  gruppo 3  si è avuto un calo importante del -27% del colesterolo LDL e del -19% dell’apolipoproteina.

Le variazioni di colesterolo LDL e di apolipoproteina B erano significativamente differenti confrontando il gruppo 2 con il gruppo 1 e il gruppo 3 con il gruppo 1 .

Conclusioni

L’associazione di fitosterolo e riso rosso fermentato sembra avere un effetto di riduzione del colesterolo additivo, raggiungendo una riduzione del colesterolo LDL clinicamente significativa nei pazienti lievemente ipercolesterolemici.

Fonti:

Effect of a short-term dietary supplementation with phytosterols, red yeast rice or both on lipid pattern in moderately hypercholesterolemic subjects: a three-arm, double-blind, randomized clinical trial.

Credit photo: Stepan Popov