Il colesterolo, come abbassarlo quando è alto

Il colesterolo, come abbassarlo quando è alto
Tempo di lettura: 2 minuti

Oggi una delle parole più utilizzate in campo medico è il colesterolo. Tutti sanno che esiste e può essere nocivo. Vediamo come abbassarlo quando è elevato.

Il colesterolo buono e cattivo 

Spiega Paolo Magni, Professore di patologia clinica presso il dipartimento di Scienze Farmacologiche e Biomolecolari dell’Università degli Studi di Milano che il colesterolo è una molecola normalmente presente nell’organismo con funzioni biologiche importanti, per questo una quota deve essere presente.

In ogni caso sappiamo che un eccesso di colesterolo, chiamato cattivo, è una delle cause che si associa allo sviluppo delle malattie cardiovascolari, in particolare l’infarto miocardico e l’ischemia cerebrale. Quindi è molto importante conoscere i livelli di colesterolo alto allo scopo di prevenire queste malattie.

In caso sia alto bisogna quindi, in accordo con il medico, intervenire per abbassarlo.

Per sapere i valori ideali di colesterolo buono e cattivo leggi l’approfondimento in fondo all’articolo.

Per approfondire guarda qui »

Come fare ad abbassare il colesterolo in modo naturale? 

Per chi non ha valori di colesterolo ottimali la ricerca propone una valida alternativa naturale alle statine: si tratta della Monacolina K, principio attivo del riso rosso fermentato.

La Monacolina K è una sostanza naturale estratta dal riso rosso fermentato dimostrata essere efficace per abbassare il colesterolo cattivo nel sangue e valida alternativa naturale delle statine.

Anche i probiotici contrastano il colesterolo cattivo?

È stato recentemente individuato come vari ceppi di fermenti lattici vivi ad azione probiotica (tra cui il Bifidobacterium longum BB536) siano in grado di contrastare l’ipercolesterolemia, ossia l’eccesso di colesterolo cattivo nel sangue.

Lo dimostra anche un recente studio clinico coordinato dallo stesso Magni nel quale si è dimostrato come la combinazione del probiotico Bifidobacterium Longum BB536, e di 10 mg di Monacolina K al giorno possa significativamente migliorare i livelli circolanti di colesterolo cattivo (-26%) in 12 settimane, senza effetti collaterali rilevanti.

Riso rosso fermentato e probiotici: una combinazione ancora più efficace

I risultati di questo e di altri studi recenti simili dimostrano quindi l’efficacia della Monacolina K  con i probiotici, grazie ai quali è stato possibile agire migliorando l’assorbimento intestinale del colesterolo.

Scopri qui i valori ideali di colesterolo buono e cattivo » https://menocolesterolo.it/prenditi-a-cuore/quali-sono-i-valori-ideali-di-colesterolo-buono-e-cattivo/.