Il diabete influenza il colesterolo: cause e consigli pratici

Il diabete influenza il colesterolo: cause e consigli pratici
Tempo di lettura: 5 minuti

Se ti è stato diagnosticato il diabete, sai che controllare i livelli di zucchero nel sangue è importante. Più si riesce a mantenere bassi questi livelli, minore è il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari e altri problemi di salute.

Perchè avere il diabete aumenta il rischio di colesterolo alto.

Se hai sia il diabete sia il colesterolo alto, non sei solo. L’American Heart Association (AHA) afferma che il diabete spesso abbassa i livelli di colesterolo HDL (“buoni”) e aumenta i livelli di colesterolo LDL (“cattivo”) e trigliceridi. Entrambi aumentano il rischio di malattie cardiache e ictus.

Il rapporto National Diabetes Statistics del 2014 ha condiviso risultati simili. Tra il 2009 e il 2012, circa il 65% degli adulti con diabete presentava livelli di colesterolo LDL più alti rispetto a quelli ideali o utilizzava farmaci per abbassare il colesterolo.

Alcune ricerche hanno indicato una connessione tra insulina e colesterolo. Nel 2001, i ricercatori hanno riferito in Nature Genetics che un gene chiamato TCF1 regola sia la produzione di insulina che del colesterolo.

 

Le statine potrebbero aumentare il rischio di diabete

Le statine, farmaco abitualmente usato per l’ipercolesterolemia, sono molto efficaci nel tenere sotto controllo i livelli di colesterolo e nel ridurre il rischio di malattie cardiache ma, nel 2012, la Food and Drug Administration statunitense ha avvertito che potrebbero aumentare il rischio di diabete perchè  attivano una risposta immunitaria che può impedire all’insulina di svolgere correttamente il proprio lavoro.

Anche se si mantengono sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue, i livelli di colesterolo LDL possono ancora salire. Tuttavia, puoi controllare entrambe queste condizioni con i farmaci e le buone abitudini di vita.

 

Trattare e gestire il colesterolo alto

I livelli di colesterolo alto possono essere pericolosi. Il colesterolo è un tipo di grasso che può accumularsi all’interno delle arterie e nel tempo, può indurirsi formando una placca. Ciò danneggia le arterie, rendendole rigide e strette e inibendo il flusso sanguigno. Il cuore deve lavorare di più per pompare il sangue, e il rischio di infarto e ictus aumenta.

 

7 buone abitudini di vita

Gestire una condizione medica può essere abbastanza difficile. Se devi gestire il diabete e il colesterolo alto, questo può generare confusione. Una dieta per il diabete funziona anche per il colesterolo alto? Che dire dell’esercizio? Devi fare di più se hai entrambe le condizioni?

L’obiettivo principale è ridurre il rischio di malattie cardiache e ictus. Se segui questi sette suggerimenti, darai al tuo corpo ciò di cui ha bisogno per rimanere in salute e attivo.

  1. Guarda i tuoi numeri

Sai già che è importante osservare i livelli di zucchero nel sangue. È tempo di guardare anche i tuoi numeri di colesterolo: un livello di colesterolo LDL di 100 o meno è l’ideale e i  trigliceridi totali dovrebbero essere inferiori a 200 mg / dL.

 

  1. Segui i consigli di salute standard

Ci sono alcune ben note scelte di stile di vita che riducono chiaramente il rischio di malattie cardiovascolari. Probabilmente conosci tutti questi aspetti, ma assicurati di fare tutto il possibile per seguirli:

Non fumare o smettere di fumare.

Prendi tutti i farmaci come indicato dal tuo medico.

Mantieni il tuo peso forma o perdi peso se necessario.

 

  1. Dopo un pasto, fai una passeggiata

L’esercizio fisico è la chiave per mantenere sotto controllo i livelli di zucchero nel sangue. L’esercizio fisico è anche la chiave per la gestire il colesterolo alto. Può aiutare ad aumentare i livelli di colesterolo HDL, che sono protettivi contro le malattie cardiache. In alcuni casi, può anche ridurre i livelli di colesterolo LDL.

Probabilmente l’esercizio più efficace che puoi fare è quello di fare una passeggiata dopo aver mangiato.

 

  1. Fare esercizio aerobico cinque volte a settimana

Oltre a camminare dopo i pasti, è anche importante fare un po ‘di esercizio aerobico per circa 30 minuti al giorno cinque volte a settimana. Ti consigliamo una camminata a ritmo sostenuto, andare in bicicletta, nuotare o giocare a tennis. Prendi le scale, vai in bicicletta al lavoro o mettiti in contatto con un amico per praticare uno sport insieme. L’esercizio aerobico è utile anche per le persone con diabete.

 

  1. Sollevare pesi

Invecchiando, perdiamo naturalmente il tono muscolare. Questo non va bene per la nostra salute generale o per la nostra salute cardiovascolare. Puoi resistere a questo cambiamento aggiungendo un po ‘ di allenamento con i pesi al tuo programma settimanale.

In uno studio del 2013 pubblicato sul Journal of Applied Physiology, i ricercatori hanno scoperto che le persone che attuavano un regolare programma di sollevamento pesi avevano un HDL più efficiente rispetto a chi non lo faceva.

L’allenamento con i pesi è utile anche per chi ha il diabete. In uno studio del 2013 pubblicato su Biomed Research International, i ricercatori hanno scoperto che l’allenamento di resistenza ha migliorato la salute metabolica generale e ridotto i fattori di rischio metabolici per i diabetici.

Per la salute generale, è meglio combinare l’allenamento di resistenza con il tuo esercizio aerobico. I ricercatori hanno riferito in JAMA che le persone che hanno combinato entrambi i tipi di esercizio hanno migliorato i loro livelli di zucchero nel sangue.

 

  1. Pianifica pasti sani

Probabilmente hai già apportato cambiamenti nella tua dieta per mantenere bassi i livelli di zucchero nel sangue. Stai controllando la quantità di carboidrati che mangi ad ogni pasto, scegliendo cibi a basso indice glicemico e stai mangiando piccoli pasti più regolarmente.

Se hai anche il colesterolo alto, questa dieta funzionerà con poche piccole modifiche. Continuare a limitare i grassi come quelli della carne rossa e latticini optando per quelli che si trovano nelle carni magre, noci, pesce, olio d’oliva, avocado e semi di lino.

Quindi, aggiungi semplicemente più fibra alla tua dieta. La fibra solubile è la più importante. Secondo la Mayo Clinic, aiuta a ridurre il colesterolo LDL.

Esempi di alimenti che contengono fibre solubili includono avena, crusca, frutta, fagioli, lenticchie e verdure.

Segnaliamo la ricetta del blog Dottori & Sapori  di Pasta Madre. Il pane fatto con il lievito naturale causa un minore aumento dei livelli di zucchero nel sangue e una minore produzione d’insulina, grazie ad un indice glicemico pari alla metà del pane tradizionale. Il glutine viene completamente decomposto e di conseguenza risulta virtualmente innocuo, non causando alcun problema per i celiaci.

La ricetta consigliata

https://www.dottoriesapori.it/ricette/pasta-madre-come-prodotto-naturale-per-la-panificazione

 

  1. Fai attenzione anche a..

Nonostante tu stia attento a controllare sia la glicemia che il colesterolo nel sangue, il diabete potrebbe influenzare altre parti del corpo. Ciò significa che è importante monitorare altri  aspetti della tua salute.

I tuoi occhi: sia il colesterolo alto che il diabete possono influire sulla salute degli occhi, quindi assicurati di vedere il tuo oculista ogni anno per un controllo.

I tuoi piedi: il diabete può influenzare i nervi dei piedi, rendendoli meno sensibili. Controllali regolarmente per eventuali vesciche, piaghe o gonfiori e assicurati che eventuali ferite guariscano come dovrebbero. In caso contrario, consultare il medico.

I tuoi denti: ci sono alcune prove che il diabete può aumentare il rischio di infezioni gengivali. Rivolgiti regolarmente al dentista e fai un’attenta cura orale periodica.

Il tuo sistema immunitario: invecchiando, il nostro sistema immunitario si indebolisce gradualmente. Altre condizioni come il diabete possono indebolirlo ancora di più, quindi è importante fare le vaccinazioni se ne hai bisogno. I centri per il controllo e la prevenzione delle malattie consigliano di fare la vaccinazione contro l’epatite B subito dopo la diagnosi diabete, poiché le persone con diabete hanno tassi più alti di epatite B.

 

Fonti:
https://www.heart.org/en/health-topics/diabetes/why-diabetes-matters/cholesterol-abnormalities–diabetes#.WO_301PytEJ
https://www.cdc.gov/diabetes/pubs/statsreport14/national-diabetes-report-web.pdf
http://www.nature.com/ng/journal/v27/n4/full/ng0401_375.html
https://www.fda.gov/forconsumers/consumerupdates/ucm293330.htm#3
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4573193/?report=reader
http://care.diabetesjournals.org/content/25/9/1511.long
https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2903787/
https://www.heart.org/en/health-topics/diabetes/prevention–treatment-of-diabetes/know-your-health-numbers#.WO_-81PytEK