Sole: potente alleato contro il colesterolo, ma attenzione anche all’alimentazione!

0
487
Estate: i consigli per la salute del cuore

 

Il colesterolo alto non dà sintomi diretti e chiaramente leggibili ma è un fattore di rischio importante per la malattia coronarica, causa di attacchi cardiaci. Un accumulo di colesterolo fa parte del processo che restringe le arterie, chiamate aterosclerosi, in cui le placche formano e causano una limitazione del flusso sanguigno.

Le considerazioni: la vitamina D alleata contro il colesterolo alto

Pier Luigi Rossi, medico specialista in Scienze dell’Alimentazione e Medicina Preventiva ha dichiarato però che “La stagione estiva è una grande alleata per tenerne i valori sotto controllo: in questo periodo, i livelli di colesterolo nel sangue diminuiscono perché il colesterolo viene trasformato in vitamina D dai raggi solari attivi sulla cute. Un’esposizione corretta al sole permette infatti alla pelle di produrre circa il 90% del fabbisogno totale di vitamina D. Una sana tintarella, quindi, è una valida alleata per contrastare l’ipercolesterolemia“.

Come abbassare il colesterolo cattivo?

Solitamente, per rallentare la sintesi endogena del colesterolo si usano le statine da prendere sotto controllo medico per i loro effetti collaterali (crampi e dolori diffusi). Si è però sviluppato recentemente l’uso del riso rosso fermentato (per approfondire leggi l’articolo “Monacolina K, una valida alleata contro il colesterolo”) che contiene una statina naturale, la Monacolina K, che nelle giusti dosi è ben tollerata.

Si è poi constatato che se abbinato ai fermenti lattici, componenti della flora batterica intestinale, si può rallentare l’assorbimento del colesterolo alimentare. Questo abbinamento permette di utilizzare meno statine (al giorno si assumono solo 10 mg di Monacolina K ) con minori effetti collaterali.

I consigli alimentari: sì a frutta, verdura e agli omega 3!

Inoltre “un’alimentazione ricca di pesce e di vegetali, in quanto ricca di acidi grassi insaturi salutari come gli omega 3precisa l’esperto – è un ulteriore alleato del nostro benessere contro i rischi che un eccesso di colesterolo può comportare.

(leggi l’articolo: “Gli Omega 3: alleati del nostro cuore).

Mangiare verdura, cruda e cotta è un’azione salutare che permette di assorbire il colesterolo alimentare e i sali biliari prodotti dal fegato. Inoltre, le fibre idrosolubili contenute nelle verdure, una volta ingerite, nell’intestino formano un gel, insieme all’acqua, capace di mantenere sotto controllo i valori della glicemia e produrre meno insulina. Ed è proprio tenendo a bada la secrezione di questo ormone che si produce meno colesterolo“.

Un ulteriore suggerimento è quello di limitare l’assunzione di  alimenti ricchi di carboidrati (pane, pasta, pizza, riso, cereali, dolci) a cena per avere un controllo della glicemia e della conseguente secrezione di insulina con il risultato finale di abbassare la produzione epatica di colesterolo.

 

Fonte:

http://www.adnkronos.com/salute/sanita/2014/05/28/estate-tintarella-abbassa-colesterolo-occhio-alla-cena_JD7WIzJ8vKaSy6liYyM5VL.html